AstraZeneca, la confessione della madre del vaccino: "I miei figli i primi volontari"

AstraZeneca, la confessione della madre del vaccino: I miei figli i primi volontari
LiberoQuotidiano.it SALUTE

Per quanto riguarda il nostro vaccino, si tratta di un evento rarissimo nella prima dose e ancora di meno nella seconda".

AstraZeneca e trombosi, la scoperta decisiva in questa ricerca?

Allora lui, che allora guadagnava meno di me, ha deciso di lasciare il suo lavoro per qualche tempo.

Ora tutti e tre studiano biochimica e hanno partecipato da volontari ai primi test del vaccino, quando era in fase di sperimentazione. (LiberoQuotidiano.it)

La notizia riportata su altri media

La "madre" del vaccino AstraZeneca: "Perché non ho nulla di cui rimproverarmi" dal nostro corrispondente Antonello Guerrera. Intervista alla professoressa Sarah Gilbert, a capo della ricerca e della creazione del vaccino dell'università di Oxford: "le critiche ingiuste" ricevute, il no al mix di vaccini, la standing ovation di Wimbledon e perché suo marito lasciò il lavoro per farle fare carriera (la Repubblica)

L’unica arma, lo si ripete da mesi, è il vaccino, ma i vaccini sono tutti egualmente efficaci contro la variante Delta? Notizie non esattamente positive per chi ha già la doppia dose di vaccino Astrazeneca: ecco cosa è risultato da uno studio. (Periodico Italiano)

- GENOVA, 17 LUG - Le inchieste sulle morti anomale dopo la somministrazione del vaccino AstraZeneca verranno coordinate da Eurojust, l'Agenzia dell'Unione europea per la cooperazione giudiziaria penale. (Tiscali.it)

Vaccini: sulle morti anomale entra in campo Eurojust • Imola Oggi

"Mi ha contattato l’azienda Usl il 14 luglio scorso – racconta la paziente – per dirmi che si erano sbagliati a farmi il vaccino e che, al posto di Moderna, mi avevano inoculato il siero di AstraZeneca" "Anzi, io ero convinta che fosse sempre un vaccino Moderna", racconta la paziente ferrarese che preferisce rimanere anonima. (Il Resto del Carlino)

I magistrati liguri, così come quelli delle altre procure italiane ed europee, metteranno a disposizione gli elementi raccolti in questi mesi di indagini. (Rai News)

Entra in campo Eurojust. Il coordinamento è necessario “per capire l’estensione del fenomeno e i vari provvedimenti giudiziari adottati”, conferma il procuratore capo di Genova facente funzioni Francesco Pinto. (Imola Oggi)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr