Albania-Polonia sospesa per 25': ecco cosa è successo

Albania-Polonia sospesa per 25': ecco cosa è successo
Più informazioni:
Fantacalcio ® SPORT

Il pubblico albanese non ha gradito l'esultanza dei giocatori della Polonia dopo il gol e ha lanciato oggetti, soprattutto bottiglie di plastica, al loro indirizzo; l'arbitro ha dovuto sospendere il gioco, che è ripreso soltanto dopo 25'.

L'arbitro Turpin ha fermato la partita al 77' a causa di un fitto lancio di oggetti in campo, che hanno colpito anche i calciatori polacchi; tutto è avvenuto dopo il gol di Swiderski, rivelatosi poi decisivo per il risultato finale. (Fantacalcio ®)

Su altre fonti

L'episodio ha portato alla sospensione della gara per 20 minuti, dopo che i giocatori della squadra ospite erano stati costretti a interrompere i festeggiamenti per la rete perchè colpiti dagli oggetti gettati dagli spalti dai tifosi di casa. (ilBianconero)

Wojciech Szczesny making light of the #ALBPOL bottle incident. Inoltre, il suo gesto infrange tutte le norme sanitarie contro il Covid. (CalcioToday.it)

La sfida è stata sospesa per circa 20 minuti per le intemperanze dei tifosi di casa, che al gol vittoria di Swiderski per gli ospiti hanno lanciato in campo bottigliette e oggetti vari. Tensione in Albania-Polonia, match di qualificazione ai Mondiali 2022: la sfida è stata sospesa per alcuni minuti, la reazione di Szczesny. (CalcioMercato.it)

Disordini in Albania-Polonia: gara sospesa per lancio di oggetti

Dagli spalti dell'Air Albania Stadium di Tirana è iniziato un lancio di oggetti e bottigliette di plastica che ha costretto l'arbitro Turpin a sospendere il match per circa 25 minuti. L'Albania di Hysaj si inchina alla Polonia e perde il secondo posto del girone I. (La Lazio Siamo Noi)

In particolare i tifosi di casa hanno iniziato a lanciare bottigliette e oggetti in campo subito dopo il goal del vantaggio polacco, firmato da Swiderski. Serata movimentata in Albania dove la gara contro la Polonia, valida per le qualificazioni ai Mondiali, è stata a lungo sospesa a causa di alcuni disordini. (Virgilio Sport)

Tanti i volti noti del nostro calcio sul terreno di gioco, come Berisha, Hysaj, Kumbulla, Ismajli e Bajrami nell'Albania, Szczesny, Glik e Zielinski nella Polonia, che aveva in campo anche il cannoniere Lewandowski In seguito alla sospensione, i calciatori hanno sono rientrati negli spogliatoi. (Tuttosport)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr