Afghanistan, crisi mondiale - L'Editoriale, italia

Afghanistan, crisi mondiale - L'Editoriale, italia
Per saperne di più:
L'Eco di Bergamo ESTERI

Il G20 speciale sull’Afghanistan organizzato dall’Italia si presta a valutazioni difformi e tutte legittime.

Al contrario: Russia, Cina e Usa sono tanto interessati da volersene occupare da soli.

Una delle condizioni per il ritiro americano era, appunto, che l’Afghanistan non diventasse mai più una centrale dello stragismo jihadista mirato contro l’Occidente.

E gli Usa, prima di accordare qualunque forma di aiuto, vogliono essere ben sicuri che tale condizione sia rispettata

La Russia si era ancor più disimpegnata delegando la presenza a Zamir Kabulov, inviato speciale di Vladimir Putin per l’Afghanistan. (L'Eco di Bergamo)

La notizia riportata su altri giornali

Nella classifica stilata dalle Nazioni Unite, in termini di reddito pro-capite occupa la posizione 209 su 213 nazioni del mondo. Nel 1848, il Manifesto di Marx ed Engels affermava che un fantasma si aggirava per l’Europa e il suo nome era comunismo. (L'AntiDiplomatico)

"Il Paese sta vivendo una profonda crisi umanitaria ed economica, e per noi donne il futuro è davvero buio. L'Università di Kabul. Amid era iscritta ad un corso di laurea triennale ma ha dovuto interrompere gli studi quando sono arrivati i talebani. (Sky Tg24 )

1 / 9 Chevron Chevron Foto: Stefano Schirato Alcuni profughi ospitati al centro di Avezzano provano le scarpe ricevute in dono dalla Croce Rossa Italiana. «La raccolta fondi di Croce Rossa Italiana è attiva e si pone l'obiettivo di sostenere queste persone in Italia e in Afghanistan», conclude Francesca Basile (Vanity Fair Italia)

I talebani: "Ondata di profughi se restano le sanzioni"

Era il 15 agosto. È passato un mese e mezzo dalla ritirata degli americani e degli altri Paesi occidentali. (La Repubblica)

15, the Taliban Health Ministry issued an order to the facilities underscoring their intention to strictly control the problem of addiction, doctors said. Now the uncontested rulers of Afghanistan, the Taliban have set their sights on stamping out the scourge of narcotics addiction, even if by force. (Yahoo Notizie)

– “Indebolire il governo afghano” con le sanzioni “non è nell’interesse di nessuno, perché gli effetti negativi toccherebbero direttamente il mondo nell’ambito della sicurezza e delle migrazioni economiche dal Paese”. (la voce d'italia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr