Moda, Desigual propone la settimana lavorativa di 4 giorni con taglio in busta paga

Moda, Desigual propone la settimana lavorativa di 4 giorni con taglio in busta paga
Sky Tg24 ECONOMIA

Settimana di lavoro cortissima Cinque ore di lavoro a settimana in meno, ma a pagare il conto del tempo risparmiato saranno per metà il lavoratore, per la restante metà l’azienda.

La settimana lavorativa sarà ridotta di 5 ore, dalle attuali 39,5 ore a 34,5

Il primo tentativo anche in Spagna di ridurre l’orario di lavoro, ma non alla pari, questa volta con un taglio anche allo stipendio.

Dopo un esperimento di successo condotto in Islanda, l’azienda di moda spagnola famosa per l’utilizzo di colori sgargianti e tessuti particolari, propone ai dipendenti la settimana di lavoro corta. (Sky Tg24 )

Ne parlano anche altre fonti

Così Desigual segue alla lettera la filosofia e il claim aziendale che, tradotto, non significa altro che "la vita è bella". Così il colosso della moda spagnola ha offerto ai suoi impiegati la possibilità di una settimana lavorativa di 4 giorni (3+1) che dovrà essere accettata e votata proprio dai dipendenti stessi prima di essere introdotta. (IL GIORNO)

La proposta verrà votata dai dipendenti il 7 ottobre e verrà approvata solo con il 66% di voti a favore. La settimana di quattro giorni ci renderà più competitivi», ha detto Alberto Ojinaga, ceo di Desigual, citato dal quotidiano spagnolo ‘Cinco Dias’ (Corriere della Sera)

Non a parità di stipendio, come altri già hanno fatto, ma con una riduzione in busta paga del 6,5%. Più tempo libero, ma meno soldi in busta paga. (Millionaire il mensile di business più letto)

Desigual propone una settimana di lavoro breve, ma con una paga minore. Il Ceo: "Non lo faccio per tagliare gli stipendi. Chi è più sereno, è più creativo"

E’ questa la proposta che Desigual ha avanzato ai suoi 502 dipendenti della sede centrale di Barcellona. La settimana di quattro giorni ci renderà più competitivi”, ha spiegato Alberto Ojinaga, ceo di Desigual. (L'HuffPost)

Lavorare tre giorni in ufficio e uno in smart working con un taglio minimo in busta paga. Se approvato (la proposta verrà votata dai dipendenti il 7 ottobre e avrà il via libera con il 66% di voti a favore), il nuovo orario di lavoro sarà ridotto di cinque ore, dalle attuali 39,5 ore settimanali a 34,5 ore, mentre il taglio previsto in busta paga, secondo i calcoli della società, sarà del 6,5%. (quoted business)

Significherebbe 5 ore in meno e la possibilità di andare per 3 giorni in ufficio, dedicando quello restante allo smart working. Una settimana lavorativa di 4 giorni, a fronte di un piccolo taglio in busta paga. (Il Fatto Quotidiano)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr