Crollo del cimitero a Camogli: recuperate 10 bare delle 200 finite in mare

Crollo del cimitero a Camogli: recuperate 10 bare delle 200 finite in mare
IL GIORNO INTERNO

Al momento risultano circa duecento le bare trascinate via da una frana e in parte finite in mare

Il parroco. Il parroco ha chiesto di entrare nel cimitero, nella parte in sicurezza, per fare una preghiera per i morti.

"Nella parte alta - ha spiegato Giampedrone - sono stati evidenziati dei volumi in equilibrio precario su cui insistono alcune cappelle del cimitero e alcuni loculi.

Camogli (Genova) - Sono 10 i feretri già recuperati dei circa 200 finiti in mare o sepolti sotto i 60 mila metri cubi della frana che nel tardo pomeriggio di ieri ha provocato il crollo di parte del cimitero di Camogli, in provincia di Genova. (IL GIORNO)

Su altre testate

Il servizio è gratuito Gli psicologi della Sipem SoS Liguria e della Croce Rossa Italiana Comitato Regione Liguria saranno a disposizione dei cittadini e dell’amministrazione nei prossimi giorni. (Levante News)

Il traffico veicolare in entrata e uscita da Camogli direzione Ponente verrà indirizzato sulla Via Aurelia (Strada Statale 01) nella fascia oraria 08:00 – 18:00 di tutti i giorni, sabato e domenica inclusi. (Levante News)

Il rumore del crollo ai piedi della scogliera è stato comunque avvertito da tutti gli abitanti della zona Si parla di almeno duecento bare finite tra le onde e solo una decina almeno recuperate. (Fanpage.it)

Camogli, quelle bare alla deriva e la memoria ferita

Gli ultimi mesi sono stati segnati da proteste a seguito del cessate il fuoco con l'Azerbaigian sul territoriodel Nagorno-Karabakh. I vertici dell’esercito armeno hanno chiesto le dimissioni del primo ministro Nikol Pashinyan e del suo governo. (LaPresse)

Sono riprese in mattinata le operazioni di ricerca e recupero delle bare finite in mare dopo il crollo di una parte del cimitero di Camogli avvenuta ieri. I vigili del fuoco sono impegnati nelle delicate operazioni con il nucleo sommozzatori, gli specialisti nautici, il reparto volo e i dronisti. (Il Fatto Quotidiano)

Un evento anch’esso parte delle umane cose, fonte di rispetto e dolore per chi rimane, motivo d’insegnamento per chi ha goduto della loro compagnia. E così anche quelle bare che abbiamo visto galleggiare alla deriva, lasciano un vuoto nel cuore di chiunque conosca il rispetto per chi non c’è più (Quotidiano.net)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr