Sciacallaggio sul Mottarone: volevano un macabro souvenir della funivia precipitata. Denunciati due fratelli ventenni di Arona

Sciacallaggio sul Mottarone: volevano un macabro souvenir della funivia precipitata. Denunciati due fratelli ventenni di Arona
Approfondimenti:
La Stampa INTERNO

le iniziali) che ieri pomeriggio (domenica 12 settembre) sono stati denunciati dai carabinieri del Nor di Verbania per aver violato l’area sottoposta a sequestro dove dal 23 maggio giace, tra gli abeti, la cabina numero 3 della funivia del Mottarone, che precipitando causò 14 morti.

Dopo essere stati portati in caserma per le identificazioni, sono stati denunciati in concorso per violazione di sigilli e tentativo di rimozione di cose sottoposte a sequestro. (La Stampa)

La notizia riportata su altre testate

A cura di Giorgia Venturini. Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su Incidente Funivia Stresa-Mottarone ATTIVA GLI AGGIORNAMENTI. La svolta sull'affidamento potrebbe arrivare nella prossima udienza del 22 settembre quando verranno discussi i reclami dei parenti da Israele. (Fanpage.it)

È questo il capo d'accusa che la Procura di Pavia ipotizza per il nonno dei Eitan, il cittadino israeliano Smhel Peleg, 58 anni, ex militare. E' stato portato via dall'Italia, appunto dal nonno, a bordo di un aereo appositamente noleggiato con destinazione Israele. (iLMeteo.it)

Le operazioni hanno subito un rallentamento per le richieste dei periti di parte, poco prima delle 13 è iniziato il taglio. I vigili del fuoco hanno potuto iniziare con il taglio della fune traente della funivia del Mottarone che era ormai passato mezzogiorno: prima, per poter procedere, è stato necessario assecondare alcune richieste tecniche di un perito delle parti. (La Stampa)

Mottarone, il luogo della tragedia è meta di un macabro turismo | VIDEO

I due giovani, in compagnia delle rispettive fidanzate ed impegnati ieri pomeriggio in una scampagnata sul Mottarone, hanno avuto la cattiva idea di avvicinarsi e oltrepassare le barriere poste a delimitazione dell’area sottoposta a sequestro che circonda la cabina precipitata nel noto incidente del 23 maggio scorso dove hanno perso la vita 14 turisti. (VareseNoi.it)

Mottarone, in gita con le fidanzate violano i sigilli della funivia: incastrati dalle telecamere Due fratelli sono stati sorpresi nell’area del Mottarone sequestrata per l’inchiesta sulla tragedia della funivia mentre sollevavano il telo che protegge la carcassa della cabina precipitata. (Fanpage.it)

(foto e video: Carabinieri di Verbania – VCO24) Si tratta, come spiegato dai Carabinieri di Verbania, di due fratelli (20 anni) che vivono ad Arona (in provincia di Novara). (neXt Quotidiano)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr