Tra Iran e Usa un passo avanti per salvare l'accordo sul nucleare

Tra Iran e Usa un passo avanti per salvare l'accordo sul nucleare
la Repubblica ESTERI

Alla fine della giornata, il clima a Vienna è di moderato ottimismo.

Gli europei fanno la spola con l'albergo poco distante dove alloggiano gli americani, consegnano messaggi alle due parti, negoziano.

Alla scadenza, a fine maggio, le registrazioni audio e video nei siti nucleari verranno distrutte e l'Agenzia non potrà avervi accesso

Biden deve fare i conti con l'opposizione interna dei repubblicani e di una parte dei democratici all'accordo. (la Repubblica)

Se ne è parlato anche su altre testate

Gli Stati Uniti e l’Iran sono tornati a Vienna, dove nel 2015 fu firmato l’accordo sul nucleare: è il primo progresso concreto nel tentativo di salvare l’intesa abbandonata da Donald Trump tre anni fa. (Corriere della Sera)

"Siamo pronti a prendere le misure necessarie per tornare alla conformità con il Jcpoa, anche revocando le sanzioni che non sono coerenti con il Jcpoa”. A Vienna proseguono i colloqui sul nucleare iraniano iniziati martedì, con i diplomatici europei, russi e cinesi che fanno da intermediari perché Teheran per ora rifiuta i faccia a faccia con gli americani. (la Repubblica)

Il Jcpoa ha un solo scopo: impedire che l’Iran sviluppi una bomba nucleare, cosa che Teheran nega da sempre di voler fare, sostenendo di volere arricchire uranio solo per garantirsi l’energia nucleare a scopi civili Il negoziato non sarà facile, perché nessuno dei due Paesi è pronto a fare il primo passo. (ilmessaggero.it)

Colloqui a Vienna sul nucleare iraniano, Usa favorevoli a stoppare le sanzioni di Trump

I colloqui di Vienna sembrano procedere in modo molto positivo, come hanno ricordato gli stessi iraniani “Scambiato per trafficante, USA blocca conti ristoratore”/ La storia choc di Bazzoni. Guerra dei mari segreta tra Iran e Israele, è davvero così? (Il Sussidiario.net)

Washington è pronta a revocare parzialmente le sanzioni precedentemente imposte all'Iran come mezzo per riprendere il rispetto reciproco dell'accordo sul nucleare. (Sputnik Italia)

Un tema su cui l’ala conservatrice più vicina alla Guida suprema, Ali Khamenei, ha escluso ancora oggi margini di trattativa La prima tornata di colloqui definita un “successo” anche dall’inviato di Mosca, l’ambasciatore Mikhail Ulyanov, anche se per arrivare al risultato finale potrebbero volerci settimane. (Il Fatto Quotidiano)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr