L'Ue convoca l'ambasciatore russo a Bruxelles dopo le sanzioni

L'Ue convoca l'ambasciatore russo a Bruxelles dopo le sanzioni
Approfondimenti:
Rai News ESTERI

Mosca vieta l'ingresso nel Paese a 8 dirigenti Ue L'Ue convoca l'ambasciatore russo a Bruxelles dopo le sanzioni. Condividi. L'Ue ha convocato l'ambasciatore russo a Bruxelles dopo "la decisione senza fondamento e senza alcuna giustificazione legale" di imporre sanzioni contro otto personalità europee, tra cui il presidente del Parlamento David Sassoli e la vice presidente della Commissione Vera Jourova. (Rai News)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Il presidente del Parlamento Ue David Sassoli ha rilasciato un'intervista a ‘La Stampa' per parlare delle tensioni tra Ue e Mosca. David Sassoli, Vera Jourova e gli altri 6 rappresentati Ue colpiti dalle sanzioni non possono più entrare in territorio russo. (Fanpage.it)

Ecco perché continueremo a sostenere con forza che Alexei Navalny debba essere liberato”, ha concluso Sassoli L’azione delle istituzioni europee a tutela dei diritti umani conta al punto da provocare reazioni pesanti come questa. (L'HuffPost)

UE-Russia, botta e risposta a Bruxelles: Mosca si dice pronta a lavorare per dialogo

Lo fa per spiegare cosa sta succedendo alla Russia di Vladimir Putin che venerdì lo ha eletto nemico pubblico, sancendo il divieto ad entrare nel Paese per lui e altri sette. «I sistemi autoritari sono in difficoltà hanno bisogno di trovare i nemici esterni per placare il disagio sociale interno», argomenta il presidente dell’Europarlamento, che vede in questo match diplomatico anche la conseguenza del fastidio per una politica estera europea capace di mordere. (La Stampa)

Inoltre, Juhansone e Sannino hanno comunicato a Chizhov che l'UE si riserva il diritto di adottare misure appropriate in risposta alle sanzioni personali imposte da Mosca. La nota dichiara che nel corso del colloquio è stata discussa la situazione attuale nelle relazioni tra la Russia e l'Unione Europea. (Sputnik Italia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr