Licata, clienti senza green pass e mascherine: multati 4 ristoranti

Licata, clienti senza green pass e mascherine: multati 4 ristoranti
Grandangolo Agrigento INTERNO

I controlli sono stati estesi ad oltre 100 attività commerciali, e a Licata sono stati sanzionati i titolari di 4 ristoranti, poiché consentivano al loro interno la presenza di clienti privi di green pass e presidi protettivi (mascherine)

“Alla luce dell’attuale andamento della curva pandemica, al fine di contenere la diffusione del contagio”, nell’ultimo fine settimana con ordinanza del Questore di Agrigento, “sono stati intensificati i controlli delle Forze dell’Ordine in Agrigento ed in tutta la provincia”. (Grandangolo Agrigento)

La notizia riportata su altri giornali

Pubblicità. A Catania e a Misterbianco nei giorni scorsi, sono state controllate altre 500 persone e sono state sottoposte a verifica complessivamente 120 attività commerciali tra cui bar, supermercati, panifici, ristoranti, pasticcerie, palestre e centri scommesse. (La Sicilia)

Tra Catania e a Misterbianco nei giorni scorsi, sono state ispezionate altre 500 persone e sottoposte a verifica complessivamente 120 attività commerciali. Nel comune di Gravina di Catania sono state controllate 85 persone e 22 esercizi commerciali. (CataniaToday)

Solo sei le persone sprovviste del certificato "verde" che si trovavano tutti in un locale ricettivo di Licata e sono state sanzionate. Centinaia di controlli, ma (fortunatamente) solo poche, pochissime irregolarità. (AgrigentoNotizie)

Pizzeria in zona Gad senza certificazioni Covid, tre multe

Nel comune di Gravina di Catania sono state controllate 85 persone e 22 esercizi commerciali ed in particolare è stato contravvenzionato il titolare di un bar di via Gramsci in quanto ometteva di controllare il possesso del green pass agli avventori di cui uno è stato sanzionato in quanto ne era sprovvisto. (RagusaNews)

Oltre 100 attività le attività controllate . Oltre 100 attività le attività controllate. (MeridioNews - Edizione Sicilia)

L’altra sanzione sempre di 600 euro scattava nei confronti del dipendente proprio per l’ assenza di certificazione. La Squadra amministrativa della Questura ha effettuato diversi controlli presso gli esercizi individuati dal decreto legge vigente in materia di contenimento dell’emergenza epidemiologica in atto, in particolare nelle attività che offrono servizi di ristorazione in zona Gad. (La Nuova Ferrara)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr