Al via l'edizione 2021 della Banca nazionale delle Terre Agricole

Al via l'edizione 2021 della Banca nazionale delle Terre Agricole
Freshplaza.it ECONOMIA

La Banca nazionale delle Terre Agricole di Ismea comprende terreni agricoli, già coltivati e in grado di produrre reddito fin da subito, assegnati da Ismea tramite una procedura di vendita all'asta semplice e trasparente.

Ismea e Ministero delle Politiche agricole hanno annunciato oggi l'avvio della procedura di vendita del quarto lotto dei terreni della Banca nazionale delle Terre Agricole, costituito da oltre 16 mila ettari di terreni, per un totale di 624 aziende agricole potenziali. (Freshplaza.it)

La notizia riportata su altri media

La Banca nazionale delle terre agricole è alimenta con terreni agricoli derivanti dalle operazioni fondiarie realizzate da Ismea.Nata nel 2016, Banca nazionale delle Terre Agricole è finalizzata a rimettere in circolo capitali e investimenti sul bene terra, segnando un punto fondamentale nella ricomposizione fondiaria e nella lotta all’abbandono dei terreni agricoli a beneficio della competitività dell’intero sistema agricolo italiano. (Agenzia askanews)

Ismea e Ministero delle Politiche agricole hanno annunciato l'avvio della procedura di vendita del quarto lotto dei terreni della Banca nazionale delle Terre Agricole, costituito da oltre 16 mila ettari di terreni, per un totale di 624 aziende agri-cole potenziali. (Teatro Naturale)

“Gli andamenti demografici degli ultimi decenni – ha detto il Presidente di Ismea Enrico Corali – evidenziano una crescita costante della popolazione mondiale. Sul sito http://www.ismea.it/banca-delle-terre è possibile consultare le modalità di partecipazione, le caratteristiche dei terreni e inviare le manifestazioni di interesse (Ruminantia)

Corali (Ismea): "Banca terre preziosa, rimette in circolo terreni produttivi"

Per rallentare questa corsa è dunque quanto mai importante che gli agricoltori, ma anche tutti gli enti pubblici o le Forze Armate che possiedono terreni compiano una pulizia meticolosa delle aree”. Se non ci sarà una rapida pulizia dei terreni pubblici, l’area di Taranto può diventare un trampolino per il vettore della Xylella verso il centro-nord della regione (Tarantini Time)

Oltre 16mila ettari in vendita, che costituiscono 624 potenziali aziende agricole, per un valore complessivo minimo atteso di 255 milioni di euro, da reinvestire integralmente a favore dei giovani agricoltori. (La Sicilia)

- ha spiegato Corali - A questo aggiungiamo che le abitudini alimentari nei Paesi in via di sviluppo si stanno spostando con sempre maggior decisione da una dieta a base di carboidrati (pasta, pane e riso) a un’alimentazione proteica, più complessa e dispendiosa dal punto di vista della combinazione dei fattori produttivi" "Il settore agricolo e, in primis, la disponibilità di superfici coltivabili, è destinato a diventare sempre più centrale nell’economia mondiale. (Adnkronos)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr