Cosa significa per Trump (e gli Usa) l'arresto di Tom Barrack

Startmag Web magazine ESTERI

Il corsivo di Giuseppe Gagliano. Cosa dimostra l’arresto di Tom Barrack, uno dei più stretti e importanti consiglieri di Trump?

CHI È TOM BARRACK. In primo luogo Barrack è un miliardario arabo americano di 74 anni ed è stato considerato uno dei principali finanziatori della campagna di Trump nel 2016, oltre a essere stato presidente del comitato inaugurale per la cerimonia di investitura di Trump. (Startmag Web magazine)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Secondo l'accusa, Barrack (e con lui altri due uomini, Matthew Grimes di Aspen, in Colorado e Rashid Sultan Rashid Al Malik Alshahhi, cittadino degli Emirati Arabi Uniti) avrebbe sfruttato il suo status di consigliere esterno della campagna di Trump per «favorire gli interessi e fornire informazioni agli Emirati Arabi Uniti» e per influenzare la campagna presidenziale, l'opinione pubblica e il governo degli Stati Uniti Nei confronti di Barrack, la Corte federale di New York ha emesso sette capi d'accusa per aver agito come agente degli Emirati Arabi Uniti tra l'aprile del 2016 e l'aprile del 2018. (Notizie - MSN Italia)

1 min, 46 sec. Sostenere le vittime di reato e, al tempo stesso, favorire la rieducazione degli autori degli stessi, specie nell’ambito della giustizia minorile. Sarà altresì assicurata la prosecuzione delle attività del Centro di giustizia riparativa regionale. (Corriere di Lamezia)

(LaPresse/AP) – Il presidente del comitato inaugurale dell’ex presidente Usa Donald Trump, Tom Barrack, è stato rilasciato su cauzione, fissata a 250 milioni di dollari: Barrack è accusato di aver lavorato come agente per gli Emirati Arabi Uniti in modo da influenzare la politica estera di Trump (LaPresse)

li Stati Uniti sono nel bel mezzo di una nuova importante ondata di pandemia di Covid-19, che minaccia un'”ondata di infezioni” in tutto il paese. Nessuno responsabile di così tante morti dovrebbe rimanere il presidente degli Stati Uniti” (Travely.biz)

I fatti, su cui da tre anni indaga la procura di New York in seguito ai sospetti nati nel corso dell’inchiesta sul Russiagate, risalgono al periodo tra il 2016 e il 2018, con Trump che dopo la conquista della Casa Bianca nominò Barrack, da sempre uno dei suoi più stretti consiglieri, presidente del comitato inaugurale, quello addetto all’organizzazione della cerimonia dell’Inauguration Day, nel giorno dell’insediamento del nuovo presidente (Libertà)

L’allora pm di Tempio Pausania lo accusò, insieme ad altre 14 persone, di frode fiscale da 170 milioni di euro: lo scorso anno Barrack è stato rinviato a giudizio dal tribunale di Tempio ed è ora in attesa di processo Acquistata nel 2003 per 290 milioni di euro dal principe Karim Aga Khan, fondatore del consorzio, Starwood comprendeva quattro hotel a 5 stelle, la marina di Porto Cervo, un golf club e 2.400 ettari di terreni. (SardiniaPost)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr