Giornata all'insegna delle vendite per i mercati europei

Giornata all'insegna delle vendite per i mercati europei
Borsa Italiana ECONOMIA

Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi

Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.

(Borsa Italiana)

Su altri giornali

S/Stefano Rellandini. MILANO, 19 luglio (Reuters) - Piazza Affari si muove in netto calo, sui minimi di seduta, penalizzata dalla chiusura negativa delle borse asiatiche, con l'incremento dei casi di coronavirus a livello globale che spaventa i mercati. (Investing.com)

La debolezza del comparto energetico è riconducibile alla notizia dell’accordo in sede Opec+ per l’incremento dei livelli produttivi. Da un lato gli operatori sono preoccupati per l’avanzamento dei contagi, dall’altro c’è grande attesa per il meeting della Banca Centrale Europea di giovedì. (Money.it)

Superiori al mezzo punto percentuale anche i rialzi di A2A (+0,7%), Amplifon (+0,5%), Azimut (+0,9%), Enel (+1%), Hera (+1%), Nexi (+0,5%), Pirelli (+0,7%) e Terna (+1%). a settimana comincia sostanzialmente senza dati macroeconomici rilevanti in diffusione. (Il Sussidiario.net)

Borsa Milano colpita da vendite, sui mercati dominano timori su variante Delta: giù Enel e Tim

Con questo tonfo la Borsa torna ai livelli di marzo, per un rigurgito di pessimismo riguardo agli sviluppi della pandemia. Invece i regressi più pesanti in giornata hanno riguardato Bper Banca (-5,08%), Enel (-5,07%), Exor (-4,75%) e Saipem (-4,74%) (La Sentinella del Canavese)

Prima di poter tentare un recuperi di una certa consistenza sarà comunque necessaria un’adeguata fase riaccumulativa. Il Ftse Mib future (scadenza settembre 2021) si è decisamente indebolito ed è sceso verso i 24.200 punti. (Milano Finanza)

Nelle retrovie Enel che cede oltre il 4%, seguita da Telecom Italia che indietreggia del 3,6% dopo la revisione della guidance sull'Ebitda. A Milano, poco dopo le 12 l'indice Ftse Mib mostra una flessione del 2,74% a quota 24.114 punti. (Yahoo Finanza)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr