Immagine Varianti Covid: Piemonte aumenta controlli per chi rientra dai Paesi a rischio

Radio Gold INTERNO

Sappiamo che il Covid19 si può sconfiggere, ma occorre che tutti facciano la loro parte“

Per loro sarà possibile sottoporsi gratuitamente a tampone molecolare presso la propria Asl di appartenenza sia al momento del rientro, sia dopo 7-10 giorni.

Chiunque rientri, anche con questi mezzi, da lunedì avrà l’obbligo di dichiarare se abbia soggiornato nei 14 giorni precedenti in uno dei paesi citati.

La dichiarazione potrà essere effettuata telefonando al numero verde della centrale operativa del Dirmei-Regione Piemonte, 800 95 77 95, oppure compilando il modulo on line sul sito www. (Radio Gold)

Se ne è parlato anche su altri giornali

ggi l’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 765 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 108 dopo test antigenico), pari al 3,7% dei 20.595 tamponi eseguiti, di cui 14.138 antigenici. (OssolaNews)

Cirio: «È un momento fondamentale». «Questo è un momento fondamentale per il mondo della scuola e in generale per i nostri ragazzi e per il Piemonte. Le inoculazioni del vaccino agli ultra80enni (nati nel 1941 compresi) inizieranno domenica 21 febbraio (La Nuova Provincia - Asti)

I tamponi diagnostici finora processati sono 2.828.322 (+ 27.569 rispetto a ieri), di cui 1.109.614 risultati negativi Oggi l’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 1307 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 150 dopo test antigenico), pari al 4,7% dei 27.569 tamponi eseguiti, di cui 17.461 antigenici. (La Repubblica)

Coronavirus, in Piemonte 1300 nuovi casi ma aumentano i tamponi. Venticinque morti

Dei 765 nuovi casi, gli asintomatici sono 253 (33,1 %). Oggi l’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 765 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 108 dopo test antigenico), pari al 3,7% dei 20.595 tamponi eseguiti, di cui 14.138 antigenici. (Cuneodice.it)

Gli attualmente positivi sono 12.608, inclusi 130 pazienti in terapia intensiva e 1.857 ricoverati in area non critica Nelle ultime 24 ore sono stati eseguiti 20.595 tamponi. (Adnkronos)

E gli esperti del ministero della Salute avvertono che, in qualche settimana, la variante inglese potrebbe sostituire il virus originale. L’idea è creare zone rosse in Comuni, distretti o aree individuate a cerchi concentrici per isolare subito eventuali focolai di variante inglese al coronavirus. (Corriere della Sera)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr