Vaccini Lombardia, superato il 90% di adesioni alla campagna anti-Covid. Moratti: «Primi in Italia»

Corriere Milano ESTERI

Il 90% di questa fascia è stato vaccinato con almeno una dose e l’86% in modo completo»

La Lombardia ha, infatti, superato il traguardo del 90% di adesioni alla campagna vaccinale.

Se fosse uno Stato, la Lombardia sarebbe terza in Europa dietro Portogallo e Danimarca, quarta al mondo dopo anche Israele», continua l’assessora al Welfare Moratti.

Nello specifico 8,1 milioni di lombardi su 8.966.991 over 12 della platea Istat hanno detto sì al vaccino, il 90% ha ricevuto almeno una dose e l’87% è già stato vaccinato completamente. (Corriere Milano)

Su altre testate

Positivo, sottolinea l'assessore regionale al Welfare, il dato della fascia 20/70 anni, quella dei lavoratori, con il 91% di adesioni, 90% di vaccinati con almeno una dose e 86% di vaccinati completi. Uno «straordinario traguardo» annuncia su Facebook la vicepresidente e assessore regionale al Welfare Letizia Moratti (La Gazzetta di Mantova)

Nove lombardi su dieci (della platea sopra i dodici anni) hanno ricevuto almeno una dose di vaccino anti covid. Lo rende noto Letizia Moratti, vice presidente della giunta e assessora al welfare, specificando che si tratta di otto milioni e 100 mila lombardi su oltre otto milioni e 960 mila (gli ultra dodicenni della platea Istat). (MilanoToday.it)

"Con la copertura vaccinale raggiunta" contro Covid-19, "la nostra regione si avvicina al quarto mese di zona bianca" ha detto nei giorni scorsi il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana. Mancano pochi giorni quindi al traguardo dei quattro mesi di permanenza nella fascia di rischio più bassa (IL GIORNO)

A quattro giorni dall’entrata in vigore dell’obbligo di green pass sul lavoro, l’accento è posto sulla fascia 20-70 anni: «Qui l’adesione è addirittura superiore a quella generale: siamo al 91%. Ecco perché le prenotazioni di prime dosi, se anche non registrano un boom, continuano a tenere (considerando soprattutto l’alto tasso di adesione già raggiunto). (Corriere Milano)

Siamo la prima Regione d’Italia con 15,3 milioni di somministrazioni effettuate in soli 9 mesi. Se fosse uno Stato, la Lombardia sarebbe terza in Europa dietro Portogallo e Danimarca, quarta al mondo dopo anche Israele (L'Eco di Bergamo)

"Per noi sarebbe dovuta scattare l’obbligatorietà del vaccino ma allo stato delle cose bisogna scongiurare che i servizi essenziali siano a rischio da venerdì con l’obbligo di Green pass. La Lombardia ha il più alto numero di dipendenti pubblici non vaccinati. (IL GIORNO)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr