Pilato, Ceccon e Martinenghi: così nascono gli ori del nuoto ai Mondiali

Pilato, Ceccon e Martinenghi: così nascono gli ori del nuoto ai Mondiali
Corriere della Sera SPORT

Sì il nuoto in Italia è un mondo che funziona», e se lo dice Lamberti possiamo credergli

Però tante volte non basta: «Sa in 47 anni di nuoto quanti ne ho visti perdersi?

— continua Lamberti — lui ha avuto le sue difficoltà, ma non è mai venuta meno la fiducia con il suo tecnico, Alberto Burlina.

di Arianna Ravelli, inviata a Budapest. Gli ori dell’Italia ai Mondiali vengono da tre talenti giovani e da un lavoro che parte da lontano. (Corriere della Sera)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Era stato un grande evento, con Emiliano Brembilla e Massimiliano Rosolino, i due atleti che hanno unito il Nord con il Sud, che avevano cominciato a raccogliere medaglie importanti: due argenti Rosolino, due ori Brembilla. (Il Sussidiario.net)

Nel nuoto, ai Mondiali di Budapest, l'Italia raggranella ori, argenti e bronzi come se grandinasse. Piuttosto vien da chiedersi perché ieri sulla "Gazzetta" il nuoto arrivasse dopo 27 pagine di calcio e con la scherma («Europeo, bottino record (Avvenire)

: è questo il computo dell’Italia nei Mondiali 2022 di nuoto in corsia fino a questo momento. 50 dorso – Thomas Ceccon. 50 stile libero – Lorenzo Zazzeri. 800 stile libero – Simona Quadarella. 1500 stile libero – Gregorio Paltrinieri. (Eurosport IT)

La Spagna è invidiosa dell'Italia del nuoto e vuole capire perché «vincono così tanto» - ilNapolista

di Leo Turrini. "Piacerebbe anche a me dire che l’acqua è azzurra e chiara come nella canzone di Lucio Battisti. "I campioni di oggi, penso a Ceccon e al suo record del mondo, penso a Benedetta Pilato, ecco, sono persino più bravi di noi, dei predecessori, se possiamo definirci così". (QUOTIDIANO NAZIONALE)

"La copertina -aggiunge Fioravanti all'Adnkronos- spetta ai tre vincitori Thomas Ceccon, Nicolò Martinenghi e Benedetta Pilato, tre ragazzi giovani che sono già da qualche anno ad altissimo livello e che alla Duna Arena hanno saputo consacrarsi. (La Sicilia)

Eppure oggi tanti circoli sono in difficoltà per il Covid». In Spagna non sono passati inosservati i successi dell’Italia ai Mondiali di nuoto di Budapest. L’attacco del pezzo è il seguente:. In Spagna ci sono quasi 70mila nuotatori federati; in Italia, 140mila cioè il doppio. (IlNapolista)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr