Cannabis, ok mozione Ars coltivazione in casa uso terapeutico

Cannabis, ok mozione Ars coltivazione in casa uso terapeutico
Grandangolo Agrigento INTERNO

Una mozione approvata dall’Assemblea siciliana impegna il governo Musumeci “ai fini della tutela della salute e del diritto a condurre una vita dignitosa di tutti i cittadini italiani che quotidianamente convivono con la sofferenza e il dolore attualmente vissuti da Walter De Benedetto, a porre in essere tutte le iniziative utili dinanzi alle autorita’ istituzionali competenti, volte a una modifica legislativa necessaria a consentire la coltivazione in forma domestica e per uso personale della cannabis”. (Grandangolo Agrigento)

La notizia riportata su altri media

Per il ministro per le Politiche giovanili Fabiana Dadone la sentenza segna «un giorno storico» «Walter De Benedetto aveva allestito una serra di marijuana per usare la sostanza a scopo terapeutico. (Giornale di Sicilia)

Walter è stato assolto in quanto è stato dichiarato non colpevole di voler spacciare ciò che invece aveva necessità di consumare per uso terapeutico" hanno detto gli avvocati Lorenzo Simonetti e Claudio Miglio, legali di Walter De Benedetto (ArezzoNotizie)

Il tribunale di Arezzo ha assolto Walter De Benedetto, un malato di artrite reumatoide imputato in un processo perché in casa coltivava cannabis che lui ha sempre sostenuto di usare a scopo terapeutico. (L'Occhio)

Walter De Benedetto, assolto l'uomo gravemente malato che aveva coltivato la cannabis in casa per alleviare il dolore

Perché se è per uso terapeutico, coltivare cannabis nel giardino di casa non è un reato da perseguire. La storia di Walter de Benedetto inizia due anni fa con un blitz dei carabinieri: forse su segnalazione di qualche vicino, i militari scoprono nel giardino della sua casa di Arezzo una serra adibita alla coltivazione di piantine di cannabis. (La Stampa)

na mozione approvata dall’Assemblea siciliana impegna il governo Musumeci «ai fini della tutela della salute e del diritto a condurre una vita dignitosa di tutti i cittadini italiani che quotidianamente convivono con la sofferenza e il dolore attualmente vissuti da Walter De Benedetto, a porre in essere tutte le iniziative utili dinanzi alle autorità istituzionali competenti, volte a una modifica legislativa necessaria a consentire la coltivazione in forma domestica e per uso personale della cannabis». (La Sicilia)

«Grazie a te questa sentenza vola più in alto», ha pure commentato l'avvocato Lorenzo Simonetti, uno dei legali, informando Walter De Benedetto dell'assoluzione La vicenda giudiziaria di De Benedetto termina dunque con la sentenza assolutoria del tribunale di Arezzo. (leggo.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr