Arriva la rivincita dei carboidrati e dei grassi saturi: secondo un nuovo studio proteggono dall'infarto

Arriva la rivincita dei carboidrati e dei grassi saturi: secondo un nuovo studio proteggono dall'infarto
SiciliaFan SALUTE

Secondo una ricerca australiana, infatti, proteggono dal rischio di subire un infarto.

“Forse – scrive Sarah Zaman del Centro ricerche cardiovascolari dell’università stessa – abbiamo demonizzato un po’ troppo i grassi saturi.

Ci sono buone notizie per gli amanti dei carboidrati e per tutti coloro che non vogliono rinunciare ai grassi saturi.

12 Ott 2021. Salute. La ricerca dell’Università Monash di Melbourne (SiciliaFan)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Al contrario, i risultati confermano recenti meta-analisi, secondo cui i grassi saturi non hanno relazioni significative con la mortalità totale o con malattie cardiovascolari “Forse – scrive Sarah Zaman del Centro ricerche cardiovascolari dell’università stessa – abbiamo demonizzato un po’ troppo i grassi saturi. (Corriere Quotidiano)

«Forse - scrive Sarah Zaman del Centro ricerche cardiovascolari dell'università stessa - abbiamo demonizzato un po' troppo i grassi saturi. APPROFONDIMENTI DIETA Dieta dei Colori, -3 chili in 7 giorni: il vivace menù. (ilmessaggero.it)

Lo studio si aggiunge alle crescenti evidenze secondo cui sono fuorvianti gli “storici” consigli di salute che si concentrano nell'evitare i grassi saturi. «Forse - scrive Sarah Zaman del Centro ricerche cardiovascolari dell'università stessa - abbiamo demonizzato un po' troppo i grassi saturi. (Il Mattino)

Rivincita dei carboidrati e dei grassi saturi: secondo un nuovo studio proteggono dall'infarto

I risultati contraddicono molta della storica ricerca epidemiologica che supportava un legame tra grassi saturi e malattie cardiovascolari. Al contrario, i risultati confermano recenti meta-analisi, secondo cui i grassi saturi non hanno relazioni significative con la mortalità totale o con malattie cardiovascolari (Giornale di Sicilia)

Secondo una ricerca australiana, infatti, proteggono dal rischio di subire un infarto. L'Università Monash di Melbourne ha analizzato 10mila donne australiane, il cui consumo di carboidrati costituiva fra il 41% e il 44% della dieta. (GeosNews)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr