Turchia, l'Europa cerca di rilanciare i rapporti con Ankara

Turchia, l'Europa cerca di rilanciare i rapporti con Ankara
Avanti! ESTERI

Abbiamo discusso in modo approfondito quattro aree in cui l’Unione europea e la Turchia trarrebbero vantaggio da una cooperazione rafforzata.

La partecipazione della Turchia ai programmi dell’Unione europea come ad esempio Erasmus+ o Horizon Europe si è dimostrata molto preziosa in passato

Un nuovo slancio delle relazioni. Ursula Von Der Leyen, la presidente della Commissione europea, al termine dell’incontro con il capo della Turchia, ha detto: “Siamo venuti in Turchia per dare nuovo slancio alle nostre relazioni. (Avanti!)

Ne parlano anche altre testate

Quei giorni sono finiti, sostituiti dal una volontà di potenza che resterà tale anche senza Erdogan Dietro la svolta di Erdogan. Dopo il vertice di ieri, l’Ue vuole verificare se il cambio di atteggiamento di Ankara è reale o solo una manovra tattica. (Open)

All'inizio della giornata la presidente della Commissione Europea Ursula von der Leyen e il presidente del Consiglio d'Europa Charles Michel erano arrivati ​​ad Ankara in visita ufficiale per colloqui con il capo di Stato Recep Tayyip Erdogan. (Sputnik Italia)

Tuttavia le regole del passaggio delle navi da guerra per gli Stati del Mar Nero sono diverse da quelle per gli altri Stati. "Questo evento nel cuore della notte è inaccettabile in un Paese in cui ci sono stati colpi di Stato militari. (Sputnik Italia)

Erdogan grida al "golpe" e fa arrestare 10 ex ammiragli con un pretesto

Bruxelles nel 2016 aveva siglato un accordo da 6 miliardi di euro con Ankara: e oggi Erdogan chiede altri denari per disinnescare la bomba rappresentata dai migranti. Per questa ragione la scorsa estate ha inviato navi della marina per sostenere una missione di esplorazione energetica nelle acque di stati membri dell'Ue come Cipro e Grecia. (ilGiornale.it)

L’Unione europea presenterà presto una nuova proposta per finanziare i rifugiati siriani che si trovano in Turchia. "L'accordo del 2016 è valido e ci aspettiamo che la Turchia rispetti gli impegni: bloccare le partenze illegali e riprendere i rimpatri verso la Turchia dalle isole greche", ha sottolineato von der Leyen. (RSI.ch Informazione)

Altri 4 sono stati obbligati a presentarsi in questura entro 72 ore, ma non detenuti vista la loro età avanzata. L’opposizione denuncia invece “una paranoia del golpe”, strumentalizzata per reprimere i dissidenti e distrarre l’opinione pubblica dai guasti dell’economia. (L'HuffPost)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr