Citroen C5X: la nuova ammiraglia dal comfort assoluto

Virgilio Motori ECONOMIA

La versione ibrida plug-in, con l’ë-Confort associato alla guida in modalità elettrica nel quotidiano, amplifica ulteriormente la sensazione di serenità a bordo

Il bagagliaio, con un volume di 545 L, molto curato, risponde idealmente alle aspettative dei clienti delle Station Wagon.

Citroën presenta C5 X, la sua nuova ammiraglia, che rinnova il segmento delle berline grandi stradiste con un design originale. (Virgilio Motori)

Su altre testate

Il comunicato non parla di altre motorizzazioni e non sappiamo quindi se ci saranno anche classiche unità endotermiche o se la C5 X si muoverà unicamente con powertrain elettrificati (Motor1 Italia)

Finalmente, dopo alcuni anni necessari per il suo sviluppo, la casa automobilistica francese ha mostrato la nuova Citroën C5 X, auto che racchiude caratteristiche tipiche delle berline e, al tempo stesso, la comodità delle wagon insieme ad alcuni elementi che rendono i SUV inconfondibili. (Tom's Hardware Italia)

La nuova berlina Citroen adotta tecnologie all’avanguardia per rendere i viaggi più sereni, più sicuri e anche più piacevoli. La nuovissima vettura, disponibile con motorizzazioni termica benzina o ibrida plug-in, sarà commercializzata nel secondo semestre del 2021 (Virgilio Motori)

A proposito di assetto, sulla C5 X - che è realizzata sulla versione più aggiornata della piattaforma Emp2 e condivide molte componenti con la C5 Aircross - debuttano le sospensioni Advanced Comfort attive che uniscono gli smorzatori idraulici progressivi agli ammortizzatori a controllo elettronico. (La Stampa)

Il lancio sul mercato della nuova Citroën è fissato per la seconda metà del 2021. La casa automobilistica francese ha svelato la nuova C5 X, l’ammiraglia che porta in dote diverse caratteristiche che appartengono a segmenti differenti: l’eleganza di una berlina, il dinamismo di una station wagon, l’assetto rialzato di un SUV. (FormulaPassion.it)

La Citroën C5 X, che sarà commercializzata in Europa alla fine del 2021, sarà infatti esportata dal sito industriale di Chengdu, città situata nella Cina centro-occidentale e che è il capoluogo della provincia del Sichuan. (ClubAlfa.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr