Cocaina purissima e 2mila euro in contanti nella stanza d’albergo. Arrestato 30enne

Cocaina purissima e 2mila euro in contanti nella stanza d’albergo. Arrestato 30enne
News Rimini INTERNO

In manette è finito un 30enne albanese, incensurato e irregolare sul territorio.

E’ caccia invece al complice, ancora irreperibile e non presente al momento della perquisizione nella sua stanza d’albergo a Rivazzurra.

All’interno di una delle due era presente il 30enne albanese, che fingendo di non capire l’italiano ha preferito non collaborare.

Il 30enne albanese, arrestato per detenzione ai fini di spaccio in concorso, questa mattina è comparso in tribunale per la direttissima

. (News Rimini)

Ne parlano anche altre fonti

Un giovane pregiudicato di 27 anni, nonostante fosse sottoposto al regime della detenzione domiciliare, aveva messo in piedi una fiorente attività di spaccio direttamente dalla sua abitazione. Il continuo ed inconfondibile movimento di giovani acquirenti che a tutte le ore del giorno andavano a far visita al 27enne per l’acquisto della quotidiana dose di stupefacente, […] (Tarantini Time)

Il giovane è stato trovato in possesso di 388 grammi di cocaina. La droga è stata sequestrata, per lui si sono aperte le porte del carcere (TeleRama News)

Sequestrati anche i soldi che i due avevano con loro, ritenuti il provento dello spaccio di droga. E lì i carabinieri del nucleo operativo della compagnia di Montebelluna li hanno arrestati per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini dello spaccio. (La Tribuna di Treviso)

Acquista cocaina in pineta: sequestrata l’auto a una sessantenne

Per l'uomo, che fino a febbraio era stato sottoposto all'obbligo di firma, si sono invece aperte un'altra volta le porte del carcere E alla fine hanno avuto ragione, anche se per trovare la droga c'è voluto qualche sforzo di fantasia in più. (MilanoToday.it)

Nella direttissima di questa mattina il rinvio al 26 maggio per i termini a difesa ma nel frattempo sarà sottoposto all’obbligo di dimora, e di non uscire di casa nelle ore serali e notturne Le volanti della questura di Lucca hanno arrestato ieri (2 maggio) uno spacciatore di origine marocchina di 36 anni, già conosciuto alle forze dell’ordine, in Italia con carta di soggiorno. (LuccaInDiretta)

Il giovane è stato notato dai militari in una zona isolata dove peraltro erano presenti una decina di altri soggetti, verosimilmente acquirenti, ora in corso di identificazione. Il marocchino infatti è stato visto mentre cedeva un involucro ad un uomo ed è scattato il blitz dei militari. (LA NAZIONE)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr