PAC, Coldiretti Cuneo: ˝Serve subito impegno per attuazione a livello nazionale˝

PAC, Coldiretti Cuneo: ˝Serve subito impegno per attuazione a livello nazionale˝
Per saperne di più:
Cuneodice.it INTERNO

“Dal Parlamento viene un importante riconoscimento del ruolo della Politica agricola comune (PAC), che deve garantire reddito agli agricoltori affinché possano continuare ad offrire alimenti sani nelle giuste quantità preservando le risorse naturali e contribuendo alla lotta al cambiamento climatico con più ricerca ed innovazione”.

“Il difficile negoziato di questi ultimi anni – sostiene Roberto Moncalvo, Delegato Confederale Coldiretti Cuneo – ha comunque portato ad un risultato migliorativo rispetto alla proposta iniziale del 2018, in termini di risorse e di strumenti per affrontare le ambiziose sfide poste dal Green Deal europeo, ma ora bisogna lavorare a livello nazionale per tradurre in misure semplici ed efficaci gli indirizzi dell’UE, dall’innovazione alle politiche per favorire il ritorno alla terra delle nuove generazioni. (Cuneodice.it)

Su altri media

Il primo paese beneficiario è la Francia (18%, un po’ meno di 10 miliardi), seguita dalla Spagna (12%), dalla Germania (11%) e dall’Italia (5,3 miliardi). L’Europarlamento ha approvato ieri la nuova politica agricola comunitaria (Pac), dopo un lungo periodo di discussione, in seguito alla proposta di riforma presentata dalla Commissione nel 2018, adottata in Consiglio solo nel giugno scorso. (Il Manifesto)

Una componente fondamentale riguarda la sostenibilità, grazie ai cosiddetti eco-schemi che saranno il 25% dei pagamenti diretti - che per l’Italia significa circa 900 milioni di euro annui. Con questo voto, la politica agricola diventa asse portante per uno sviluppo solido e sostenibile dell’Unione Europea, in cui il Made in Italy viene davvero tutelato e gioca un ruolo determinante (L'HuffPost)

È proprio questo il punto più debole della nuova politica agricola comune. Vale 1/3 del budget UE eppure l’allineamento con il Green Deal è il suo tallone d’Achille. (Rinnovabili)

Agricoltura Ue: approvato il nuovo piano da 387 miliardi, 50 per l'Italia. Le critiche dei Verdi

Le critiche. La nuova Pac non è stata tuttavia esente da critiche. Via libera del Parlamento Europeo alla nuova Politica Agricola Comune (Pac) 2023-2027, con un bilancio di 387 miliardi di euro. (Agronotizie)

In Italia sono stati fatti un paio di tavoli di partenariato con sindacati e ong, ma ancora siamo indietro «L’Ue ha preferito le grandi lobby dell’agroindustria», prende atto il presidente dei Verdi europei, Philippe Lamberts, che parla di green washing. (Domani)

Ci sono passi avanti importanti: lo stop ai soldi per chi sfrutta i lavoratori, ed è un grande risultato. ia libera del Parlamento Europeo alla nuova Pac: dei 387 miliardi che la Ue destina alle politiche agricole fino al 2027, 50 (compreso il cofinanziamento) andranno all'Italia. (La Repubblica)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr