Centrodestra: Musumeci azzera la giunta dopo il ko in aula

Centrodestra: Musumeci azzera la giunta dopo il ko in aula
Livesicilia.it INTERNO

Il viso contrito del presidente Musumeci fa il resto.

La controffensiva di Musumeci. Questa volta però la ferita è troppo profonda per cicatrizzarsi con una dichiarazione piccata sui giornali contro la partitocrazia, Musumeci lo sa e corre ai ripari.

Ma nel tam tam delle voci che si rincorrono tutto va preso con le pinze.

Il pomeriggio nero del Presidente, una volta interrotta la diretta streaming dell’aula, si racconta a colpi di retroscena. (Livesicilia.it)

La notizia riportata su altre testate

shadow. «Richieste personali» Il presidente della giunta siciliana rivela l’esistenza di «richieste personali», che non sarebbero state esaudite, alla base dell’azione dei franchi tiratori. (Corriere del Mezzogiorno)

Il presidente della Regione siciliana, Nello Musumeci, decide per un colpo di scena dopo il voto all'Ars sui grandi elettori per l'elezione del Capo dello Stato che ha visto il governatore incassare solo 29 voti, meno del delegato dell'opposizione. (AGI - Agenzia Italia)

Più tardi la mossa che destabilizza la maggioranza: «Azzero la giunta, faremo un esecutivo che dovrà portarci all'ultimo giorno. Ma l'esito dell'elezione - l'azzurro ha ottenuto 44 voti, De Paola 32 e Musumeci 29 - manda su tutte le furie il «governatore» di centrodestra che minaccia le dimissioni. (ilGiornale.it)

Musumeci arriva terzo e si infuria: «È un'offesa. Azzero la giunta» | il manifesto

Non penso che ai siciliani interessi chi vada in Parlamento a Roma per l’elezione del presidente della Repubblica Non è notizia celata da mistero il mio esclusivo voto per il Presidente Miccichè. (Livesicilia.it)

“Vili e pavidi traditori” li ha definiti il Presidente della Regione Nello Musumeci. Per tale motivo, nonostante il circoscritto momento di rabbia, non posso e non voglio accettare quanto affermato dal Presidente della Regione. (BlogSicilia.it)

Centrodestra alla resa dei conti in Sicilia. Uno sgarbo istituzionale e politico insopportabile per il governatore, andato su tutte le furie. (Il Manifesto)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr