Boca battuto dall'Atletico Mineiro, calci e pugni a fine gara: perché è scoppiata una rissa - VIDEO

Boca battuto dall'Atletico Mineiro, calci e pugni a fine gara: perché è scoppiata una rissa - VIDEO
Altri dettagli:
CalcioToday.it SPORT

Agli ottavi di finale, il Boca Juniors è stato eliminato dall’Atletico Mineiro ai calci di rigore e a fine partita è scoppiata una mega rissa.

Negli ultimi due anni il Boca ha sempre raggiunto la semifinale, mentre nel 2018 ha perso in finale contro il River Plate.

Attimi di panico hanno seguito il triplice fischio dell’arbitro, che ha chiuso una gara non priva di polemiche.

La sfida tra Atletico Mineiro e Boca Juniors in Copa Libertadores si è conclusa con una mega rissa nel tunnel degli spogliatoi: scopri il motivo. (CalcioToday.it)

Ne parlano anche altre testate

In seguito, poi, c’è stato l’arrivo della polizia brasiliana nella zona degli spogliatoi, per cercare di riportare la calma. Sotto, il video a cui fa riferimento Riquelme quando parla del presidente Coelho (Undici)

Per difendersi dalla foga dei giocatori argentini, il proprietario della squadra di Belo Horizonte si è messo a lanciare bottigliette d’acqua all’impazzata Atletico Mineiro-Boca Juniors, la polizia è intervenuta con lo spray al peperoncino. (Il Veggente News)

I poliziotti sono stati quindi costretti a usare gas lacrimogeni per dispendere la violenza del Boca Juniors A seguito dell’eliminazione del Boca dalla Copa Libertadores, infatti, è scoppiata una violenta rissa, a causa di un gol annullato dall’arbitro Ostojich con l’intervento del VAR. (SerieANews)

Boca Juniors fuori dalla Libertadores, violenta rissa a fine partita

Follia al termine della partita di ritorno degli ottavi di finale di Copa Libertadores, vinta ai calci di rigore dall'Atletico Mineiro: rissa negli spogliatoi tra calciatori, dirigenti e staff delle due squadre. (Sky Sport)

Secondo quanto riportato dalla Polizia locale, ben 8 membri del Boca Juniors, tra cui i giocatori Javi Garcia, Izquerdoz, Rojo, Villa, Zambrano, il dirigente Raul Cascini, il preparatore dei portieri Fernando Gayoso e l'assistente Leandro Somoza sono stati fermati per lesioni personali. (Tutto Napoli)

In Argentina, e non solo, dicono che la Copa Libertadores es mi obsesión, un chiodo fisso a tal punto da diventare un coro identificativo di ciascuna tifoseria del calcio. Nei pressi degli spogliatoi, il presidente del club di Belo Horizonte lancia alcune bottigliette d’acqua all’indirizzo dei giocatori del Boca Juniors, già irrisi e spintonati dai responsabili della sicurezza dello stadio Minerão (Pianetagenoa1893.net)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr