Afghanistan, inizia il ritiro delle ultime truppe USA

Afghanistan, inizia il ritiro delle ultime truppe USA
Altri dettagli:
Ticinonews.ch ESTERI

In questi giorni il cielo sopra Kabul e la vicina base aerea di Bagram si è riempito più del solito di elicotteri americani, incaricati di preparare la partenza che terminerà entro l’11 settembre, data del 20mo anniversario degli attentati del 2001

Questa è infatti la scadenza scelta durante l’accordo siglato nel febbraio 2020 a Doha, in Qatar, con i talebani dall’ex amministrazione di Donald Trump, a conferma del ritiro. (Ticinonews.ch)

Ne parlano anche altri giornali

"Il ritiro è in corso", ha detto.Un ufficiale della Nato ha dichiarato all'agenzia di stampa Afp che "gli alleati Nato hanno deciso di iniziare il ritiro delle forze della Resolute Support Mission entro il primo maggio e questo ritiro è iniziato. (Rai News)

Se la regione di Helmland fosse indipendente, sarebbe il Paese con la maggior produzione di oppio al mondo. L’attuale governo afgano guidato da Ashraf Ghani, così come quello precedente di Hamid Karzai, è una creazione degli Stati Uniti. (Come Don Chisciotte)

Non possiamo entrare ora nei dettagli operativi”, compresi “i numeri delle truppe o le scadenze temporali per le singole nazioni. Afghanistan: ritiro lampo per USA e NATO. Gli alleati Nato “hanno deciso a metà aprile di iniziare il ritiro delle forze della missione Resolute Support dal primo maggio. (Analisi Difesa)

USA dispiegheranno "temporaneamente" elementi della Task Force Army Ranger in Afghanistan

Secondo il piano di Biden, comunque il primo maggio è l'inizio del ritiro delle forze armate statunitensi dal Paese; e proprio per aiutare questo ritiro gli Usa hanno inviato truppe aggiuntive in Afghanistan per proteggere le forze in ritirata. (AGI - Agenzia Italia)

Priorità su sicurezza truppe. “La sicurezza delle truppe sarà una priorità assoluta in ogni fase del percorso e si stanno adottando tutte le misure necessarie per mantenere il personale", si legge nel comunicato. (Vatican News)

All'inizio di questo mese il capo del comando centrale degli Stati Uniti, generale Kenneth McKenzie, ha espresso preoccupazione per gli alti livelli di dipendenza dei militari afgani dall'assistenza degli Stati Uniti. (Sputnik Italia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr