Jim Ryan: "non c'erano videogiochi in Medio Oriente prima di PlayStation", polemiche sul CEO Sony

Multiplayer.it SCIENZA E TECNOLOGIA

Nella medesima intervista, Jim Ryan ha anche affermato che PS5 ha la miglior lineup di esclusive di sempre tra le console Sony, e che sogna un mondo in cui le esclusive non siano imprigionate alle console

"Nel Medio Oriente, le persone non avevano mai provato i videogiochi prima di PlayStation", questa in particolare la frase pronunciata dal capo di SIE nell'intervista, che ha scatenato diverse reazioni. (Multiplayer.it)

Se ne è parlato anche su altre testate

Durante la discussione, gli è stato chiesto dei suoi primi giorni con l'azienda e cosa ha fatto per PlayStation all'epoca. A quel tempo, gli fu affidato il compito di creare società PlayStation in Europa. (Eurogamer.it)

La fabbrica dovrebbe arrivare a produrre semiconduttori per automobili, sensori di fotocamere e altri prodotti di cui ancora c'è carenza nel mercato. Sia Sony che TSMC non hanno commentato la notizia al momento, ma la seconda aveva già annunciato a luglio di avere in programma una seria revisione della produzione in Giappone (Eurogamer.it)

Qualche giorno fa è emerso che PlayStation London Studio è al lavoro su un gioco multiplayer in esclusiva, cosa che potrebbe associarsi anche al nuovo dettaglio emerso in queste ore. Insomma, sembra piuttosto evidente che Sony London Studio sia molto interessata a sfruttare la generazione procedurale dei contenuti per la creazione del nuovo gioco, forse per la costruzione di mondi e ambientazioni. (Multiplayer.it)

Sempre più convinto che il futuro di PlayStation sarà all’insegna del successo grazie alla qualità delle prossime uscite (anche su PlayStation Plus), Ryan ha recentemente svelato un divertente retroscena sulla sua carriera. (Spaziogames.it)

Non fosse che un piccolo ma pesante errore alla base del periodo di prova ha rovinato tutto, trasformando l'entusiasmo iniziale in delusione e anche qualche protesta. L'idea sembrava carina e inizialmente è stata accolta con favore dagli utenti di Play Station 5. (HDblog)

Nonostante questa indiscrezione, la fabbrica (che produrrà ovviamente anche PS5, oltre che i chip destinati a automobili e altri dispositivi) dovrebbe però essere operativa solo dal 2024. Conoscendo comunque la voglia di Sony di risolvere il problema per la produzione di PS5 e l’idea che TSMC si sia ritrovata una quantità di ordini praticamente impossibile da consegnare al ciclo produttivo attuale, l’idea trova stabili fondamenta (Tom's Hardware Italia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr