Per la Nato "il rischio di conflitto armato in Ucraina è reale" e continuano le divergenze con la Russia

Per la Nato il rischio di conflitto armato in Ucraina è reale e continuano le divergenze con la Russia
Approfondimenti:
Metropolitan Magazine ESTERI

Un punto di vista a cui, come era possibile prevedere, si oppone fortemente la Russia, che denuncia a sua volta le azioni compiute dalla Nato: “Sta creando rischi inaccettabili per la Russia

Forti distanze tra Nato e Russia. Tensioni che continuano nonostante l’incontro tra Nato e Russia, voluto in quanto secondo l’Alleanza Atlantica: “Il rischio di un conflitto armato in Europa è molto concreto e bisogna prevenirlo”. (Metropolitan Magazine )

La notizia riportata su altri media

Libertà di la stampa è molto importante lì, vero?”). Secondo Lavrov, l’Occidente “è rimasto colpito dalla rapidità con cui sono state inviate le truppe”. (TGcomnews24)

L’atteggiamento assunto dalla Russia costringe l’Occidente a costruire le sue relazioni con la Russia secondo nuove regole La stragrande maggioranza maggioranza dei media occidentali disinforma. (L'AntiDiplomatico)

La delegazione di Mosca ha confermato la franchezza della Nato nel dialogo ma denuncia la sua incoscienza nelle azioni “Gli alleati della Nato sono pronti a impegnarsi in un dialogo con la Russia, ma non scenderemo a compromessi sui principi fondamentali. (Contropiano)

USA-Russia, nuvole di guerra

Grandi manovre. "Siamo di fronte al più alto rischio di guerra in Europa degli ultimi 30 anni”. Ma Putin potrebbe persino agire prima (ISPI)

Lo ha ribadito il segretario generale Nato, Jens Stoltenberg, al termine dell'atteso consiglio di Bruxelles tra Nato e Russia. Mosca invitata a una de-escalation immediata. Paola Simonetti e Andrea De Angelis - Città del Vaticano. (Vatican News)

Per informazioni dettagliate in merito, si consiglia di consultare le privacy policy dei servizi indicati come cookies di terza parte. Per maggiori informazioni si rimanda alla cookies policy di tali terze parti nelle modalità meglio esplicitate nel proseguo di questo documento. (Altre Notizie)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr