Salone di Ginevra: cancellata anche la prossima edizione

Salone di Ginevra: cancellata anche la prossima edizione
Virgilio Motori Virgilio Motori (Economia)

Il comunicato dice: “L’acquisto dell’attività trasferirà tutti i diritti organizzativi a Palexpo, l’obiettivo è garantire l’organizzazione regolare di un salone dell’auto a Ginevra”.

Sono stati gli organizzatori a fare questa scelta, dopo aver realizzato un sondaggio tra gli espositori nelle scorse settimane.

Su altri giornali

Il più importante evento mondiale dedicato all’automotive tornerà direttamente nel 2022, pesano le difficoltà finanziarie della Fondazione e l’indecisione degli espositori. Niente Salone dell’Auto di Ginevra anche nel 2021. (Yahoo Finanza)

In un sondaggio perlustrativo la maggioranza delle Case auto aveva espresso forti dubbi relativi a una partecipazione nel 2021. Una perdita per il Cantone di Ginevra, stimata in circa 200 milioni di franchi, una minaccia per il settore. (Tuttosport)

La Fondazione responsabile dell'organizzazione dell'evento ha infatti dichiarato con un comunicato ufficiale che non si svolgerà, motivando la scelta con le conseguenze finanziarie della cancellazione dell'edizione 2020. (Sky Tg24 )

Classico appuntamento a Ginvevra che salta anche nel 2021, ma sentiremo di certo parlare ancora di un Salone dell’auto internazionale "top", in Europa. Per questo a Ginevra qualcuno ci potrebbe provare di nuovo, ridimensionandosi, in vista del 2022. (Automoto.it)

La speranza è quella di poter tornare nel 2022 a poter ospitare la manifestazione che ha sempre portato milioni e milioni di persone in Svizzera. Per cercare di rilanciare l’economia degli organizzatori il Cantone di Ginevra ha messo sul piatto una cifra di 16,8 milioni. (News Mondo)

Lo ha deciso la Fondazione organizzatrice, che ha anche decretato di non accettare il prestito dello Stato di Ginevra per attenuare le conseguenze finanziarie della pandemia di coronavirus. In una nota, il Comitato e il Consiglio di fondazione del Salone dell’Auto indicano di aver «rinunciato ad organizzare una manifestazione nel 2021 per motivi evidenti: in seguito a un sondaggio, la maggioranza degli espositori ha annunciato che non parteciperebbe a un’edizione 2021 e che preferirebbe una prossima edizione nel 2022». (Corriere del Ticino)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti