Torino, muore per un malore in strada: aveva fatto AstraZeneca sette ore prima, aperta un'inchiesta

Torino, muore per un malore in strada: aveva fatto AstraZeneca sette ore prima, aperta un'inchiesta
La Repubblica SALUTE

Ma è deceduta poco dopo: quando i soccorsi sono arrivati domenica sera in corso Racconigi, a Torino, la donna era ormai priva di vita.

È riuscita ad accostarsi con l'auto, ad evitare incidenti.

Un malore in strada, mentre guidava.

Di professione badante, soffriva tuttavia già di alcune patologie pregresse, tra cui l'ipertensione, che, secondo gli inquirenti, potrebbero essere quindi facilmente compatibili con il malore che ha avuto. (La Repubblica)

Se ne è parlato anche su altri media

Alla domanda su cosa adesso gli faccia più rabbia il giornalista ha risposto: “Essere una di quelle vittime dimenticate del vaccino AstraZeneca. (MeteoWeb)

Serve una visita e c'è un'apposita commissione con tre numeri di telefono che abbiamo contattato. Serve una visita e c’è un’apposita commissione con tre numeri di telefono che abbiamo contattato in diretta: risultato? (Livesicilia.it)

22 Luglio 2021 11:10. Giuseppe Morabito, professore di Oppido Mamertina morto di Covid lo scorso marzo, è deceduto in realtà per complicazioni legate al Covid: la Procura di Bologna ha richiesto l’archiviazione. (Stretto web)

Morte del prof d'origini calabresi Morabito: "Aveva il Covid, no relazione con AstraZeneca"

“L’Asp non mi ha mai comunicato nemmeno se potevo o no, fare una seconda dose di vaccino. “Dopo vari esami – ha spiegato Karra – si era formato un blocco in una arteria, che impediva la possibilità di far defluire il sangue. (lasiciliaweb | Notizie di Sicilia)

Un po’ come le promozioni con cui le grandi catene si sbarazzano degli avanzi di magazzino per far posto ai nuovi prodotti. Fatto sta che adesso non solo non lo prenota più nessuno, ma le sue consegne in Liguria risultano bloccate da quasi un mese. (Genova24.it)

Morabito fu ritrovato senza vita sul letto di casa dai carabinieri, allertati dalla vicina preoccupata per il suo stato di salute, dopo aver sentito dei lamenti nella notte. L'uomo, di origini calabresi, è stato trovato morto in casa il 13 marzo scorso alcuni giorni dopo la somministrazione del vaccino AstraZeneca, lotto ABV2856. (Gazzetta del Sud - Edizione Calabria)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr