Ladri in azione nella sede della Pro loco: rubato il trattore per tagliare l’erba

Ladri in azione nella sede della Pro loco: rubato il trattore per tagliare l’erba
Il Messaggero Veneto CULTURA E SPETTACOLO

Ad accorgersi dell’accaduto e a dare l’allarme è stato il presidente del sodalizio, Klaus Romano.

Una volta messo a segno il colpo i ladri sono fuggiti senza essere visti.

Furto, nella serata di domenica 6 giugno, nella sede della Pro loco “Chei di Cjanus” di Varmo.

«Verso mezzanotte – racconta il presidente Romano – mi sono recato sul posto assieme ai militari dell’Arma

I malviventi, che hanno atteso il momento giusto per entrare in azione, hanno rotto il lucchetto del portone d’ingresso e, una volta all’interno, hanno rubato il trattore che viene utilizzato dalla Pro loco per tagliare l’erba. (Il Messaggero Veneto)

La notizia riportata su altri giornali

Nonostante un aumento di 2 gradi della temperatura media invernale a 2.200 metri sul monte Canin tra il 1851 e il 2020, i piccoli ghiacciai resistono, dunque, allo scioglimento. Le intense nevicate degli ultimi 20 anni, comprese quelle nell’inverno 2020-21, sono un “toccasana” per i piccoli ghiacciai delle Alpi Giulie. (Il Messaggero Veneto)

Il motociclista si pone di traverso bloccando l'apertura della portiera lato guida e si accanisce sul povero malcapitato alla guida. Tuttavia la fuga potrebbe essere stata immortalata dalle telecamere di sicurezza installate nella via (UdineToday)

I carabinieri di Fontanafredda hanno denunciato in stato di liberta’ per rifiuto di sottoporsi agli accertamenti finalizzati ad attestare la guida sotto l’influenza di sostanze stupefacenti un 20enne di Porcia trovato alla guida della sua auto con sintomi di chi ha assunto sostanze stupefacenti. (Il Messaggero Veneto)

Infortunio alla caviglia durante l'escursione, si trascina per quattro ore per chiedere aiuto

«Ma è importante – aggiunge l’esponente del Soccorso alpino – informarsi adeguatamente con i rifugisti e le guide alpine. In montagna c’è ancora tanta neve e un’escursione può nascondere maggiori insidie. (Il Messaggero Veneto)

I totalmente guariti sono 93 mila 4, i clinicamente guariti 5 mila 656, mentre quelli in isolamento sono scesi ieri a 4 mila 696 Sono inoltre mille 57 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali, per la prima volta, non sono stati rilevati casi. (Il Messaggero Veneto)

L'intervento si è concluso a mezzanotte e mezza affidando il ferito all'ambulanza del 118 (UdineToday)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr