Petrolio: -3,9% il Wti dopo accordo Opec+ su aumento produzione

Borsa Italiana ECONOMIA

Cop. (RADIOCOR) 19-07-21 14:43:27 (0383)ENE 3 NNNN

Il lavoro diplomatico degli ultimi giorni, in particolare da parte dei due leader, Arabia Saudita e Russia, ha invece permesso di ricucire lo strappo e trovare un nuovo punto di intesa.

A New York un barile di wti viene trattato ora a 69 dollari, il 3,9% in meno dell'ultima rilevazione di venerdi' mentre il Brent scende di circa il 2,5%& a 71,11 dollari. (Borsa Italiana)

Ne parlano anche altre fonti

Un ribasso del petrolio greggio non preventivato. Il calo dei prezzi della giornata di ieri non è stato effettivamente preventivato dall’OPEC+ e probabilmente questo lascia la possibilità di un rollback ( effetto retroattivo dell’accordo ) se le previsioni ribassiste del petrolio greggio diventeranno di lungo termine. (Yahoo Finanza)

I future della benzina USA RBOB sono scesi del 2,9% a 2,1872 dollari al gallone. Di Peter Nurse. Investing.com – I prezzi del petrolio sono in calo questo lunedì; pesano i timori sull’aumento dei casi di Covid-19 e l’accordo tra i membri dell’OPEC+. (Investing.com)

(Teleborsa) - Si muovono con debolezza i prezzi del petrolio pur recuperando daiin scia alla decisione dell'Opec+ dia partire dal mese di agosto fino al settembre del 2022.Le quotazioni di oro nero restano sotto pressione sull'effetto negativo sull'attività economica e di conseguenza sulla produzione e sui consumi di fronte ad un'eventuale imposizione di nuove misure di restrizione. (Teleborsa)

Petrolio: cosa aspettarsi dal paladino dell'OPEC?

Un rallentamento della domanda metterebbe ovviamente sotto pressione le quotazioni del petrolio.Sia i contratti WTI che il Brent non riescono a ovviare del tutto alle perdite sofferte: il WTI sale dello 0,32% a $66,63 al barile, mentre il Brent sale dello 0,15% a $68,73, rimanendo al di sotto della soglia di $70 al barile, bucata nella sessione di ieri (Finanza.com)

Stabilizzazione per i prezzi del petrolio, dopo il tonfo shock della sessione della vigilia, provocato sia dalla decisione dell'Opec+ di aumentare l'offerta di 400.000 barili al giorno a partire dal mese di agosto fino al settembre del 2022, che dai timori legati al balzo dei nuovi contagi Covid-19 nel mondo, a causa della diffusione della variante Delta. (Yahoo Finanza)

Ora, il mercato del petrolio è in una situazione in cui AbS dovrebbe avvisare nuovamente gli short-seller. Non si sa come andrà la domanda di petrolio nei prossimi mesi, ma ci si aspetta che sia forte (Investing.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr