Una tarantina fra i ragazzi bloccati a Dubai. L'appello della mamma: Ha bisogno di medicine ed è negativa, fatela tornare

quotidianodipuglia.it INTERNO

«È scoppiata una piccola rivolta – ha aggiunto la mamma di Marta – inoltre i tutor sono quasi tutti positivi, solo quattro possono ancora fare da riferimento

Lunedì mattina hanno fatto il tampone perché dopo due giorni era prevista la partenza, ma 11 ragazzi sono risultati positivi».

Marta è partita il 30 giugno e sarebbe tornata il 14 luglio se non fosse scoppiato un focolaio tra i ragazzi.

In tarda mattinata hanno fatto un altro tampone, in questo caso sono risultati quasi 200 positivi, fortunatamente Marta era ancora negativa. (quotidianodipuglia.it)

Se ne è parlato anche su altre testate

Focolaio Covid a Dubai: bloccato un folto gruppo di giovani casertani Negli Emirati Arabi per una vacanza studio organizzata dall'Inps per i figli dei propri assistiti. Ai genitori marcianisani va la nostra massima vicinanza, ai nostri giovani concittadini che sono lì bloccati va un affettuoso abbraccio (Ottopagine)

In Italia, spaventate dal rischio di contagio durante le vacanze estive, Sardegna e Sicilia si stanno attrezzando con misure ad hoc. Cinque sono risultati positivi al tampone, le condizioni di tutti sono buone, ma non sanno quando potranno rientrare in Italia. (Vatican News)

(quotidianopuglia) Lunedì mattina hanno fatto il tampone perché dopo due giorni era prevista la partenza, ma 11 ragazzi sono risultati positivi». (StatoQuotidiano.it)

Sono partiti da Roma per Dubai il 7 luglio scorso e dovevano rientrare il prossimo 21 luglio ma sono attualmente bloccati a causa di un focolaio di Covid-19 scoppiato nel corso della permanenza. Sono i ragazzi in vacanza studio per frequentare un corso di inglese in un college. (Caffè Procope)

Focolaio a Dubai, l'Inps sospende tutti i viaggi-studio all'estero di Corrado Zunino. Dopo i 190 studenti contagiati, il ministero della Salute diffonde una nota e l'istituto pensionistico ferma le prossime partenze per 10.000 ragazzi. (la Repubblica)

Nel gruppo ci sono diversi altri studenti casertani”. Ai genitori marcianisani va la nostra massima vicinanza, ai nostri giovani concittadini che sono lì bloccati va un affettuoso abbraccio (CasertaNews)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr