Ranking Fifa, l'Italia sale al settimo posto. Belgio ancora in testa

Ranking Fifa, l'Italia sale al settimo posto. Belgio ancora in testa
QUOTIDIANO.NET SPORT

Dodicesima la Germania, mentre scala ancora di due posizioni l'Olanda, che ora è sedicesima

Inseguono Francia e Brasile, che completano il podio rispettivamente al secondo e terzo posto.

Gli ottimi risultati ottenuti dalla nazionale guidata dal CT Roberto Mancini stanno aiutando gli azzurri nella scalata del ranking.

Il Belgio rimane al primo posto. Il Belgio resta la nazionale in testa al ranking Fifa, con il coefficiente di 1783,38 punti. (QUOTIDIANO.NET)

Ne parlano anche altri media

La FIFA ha pubblicato il Ranking dopo le gare delle qualificazioni mondiali: balzo in avanti dell’Italia che ora è al settimo posto. L’Italia guadagna tre posizioni e si posiziona comodamente in top 10 nel Ranking Fifa. (Cagliari News 24)

L'Italia sale alla settima posizione del ranking Fifa. L’Italia è al settimo posto con 1642 punti. (Udinese Blog)

Le prime 10 posizioni del Ranking FIFA:. 1) Belgio 1783.38 punti (-). 2) Francia 1757.30 punti (-). 3) Brasile 1742.65 punti (-). 4) Inghilterra 1686.78 punti (-). 5) Portogallo 1666.12 punti (). 6) Spagna 1648.13 punti (-). (Fcinternews.it)

Ranking FIFA, l'Italia di Roberto Mancini sale al settimo posto dopo le ultime vittorie

L'Argentina è ottava (1641,95), l'Uruguay nono (1639,08) e la Danimarca decima (1631,55). Gli azzurri sono preceduti dall'Inghilterra, quarta con 1686,78, dal Portogallo con 1666,12 e dalla Spagna con 1648,13. (La Gazzetta dello Sport)

Gli azzurri si piazzano al settimo posto, posizione importantissima in sede di sorteggio poiché garantirebbe lo status di testa di serie, in caso di qualificazione a Qatar 2022. Decisivi i tre successi nelle qualificazioni Mondiali contro Irlanda del Nord, Bulgaria e Lituania. (Milan News)

Belgio, Francia e Brasile restano nelle prime tre posizioni, da segnalare la Danimarca in decima posizione. La Nazionale di Roberto Mancini ha più da preoccuparsi per il focolaio da Covid che si è creato purtroppo nel gruppo azzurro piuttosto che per i risultati dell’ultimo periodo. (OA Sport)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr