Svelato il mistero del perchè il crollo Evergrande colpisce i Bitcoin

Svelato il mistero del perchè il crollo Evergrande colpisce i Bitcoin
iLoveTrading ECONOMIA

Anche perché il mercato immobiliare cinese vale delle cifre folli: ha un valore molto più alto di quello americano e di quello europeo.

Il crollo di Evergrande spaventa i mercati.

Di conseguenza un crollo nell’economia reale del mattone cinese dovrebbe determinare un incremento delle criptovalute in quanto preteso bene rifugio o al limite lasciare invariate

E’ ancora tutto da capire con che vastità e con che intensità colpirà il mercato immobiliare ed a cascata gli altri. (iLoveTrading)

Ne parlano anche altre testate

La penetrazione cinese è profonda e il blocco della liquidità statale potrebbe portare in stallo una miriade di attività cinesi nel Vecchio continente. Il primo è un colosso cinese del settore immobiliare con oltre 250 miliardi di euro di debiti. (Il Sussidiario.net)

L'ombra di Mao si erge sempre più chiaramente dietro il profilo di Xi Jinping, e questo preoccupa l'Occidente assai più della concorrenza delle megaimprese cinesi a quelle di casa nostra Il ciclone dei debiti Evergrande fa tremare il modello cinese, titola oggi il Corriere. (L'AntiDiplomatico)

Anche se la dismissione ha messo al riparo la banca svizzera dalle ripercussioni di un eventuale default dello sviluppatore immobiliare cinese, l’aver puntato su una società così rischiosa potrebbe gettare nuove ombre su Credit Suisse – che già si era scottata con Greensill e Archegos. (Wall Street Italia)

Perché il paragone fra Evergrande e Lehman è azzardato. Report Moneyfarm

(Tradotto in redazione a Danzica da Michela Piersimoni, in redazione a Milano Gianluca Semeraro) REUTERS/Aly Song. (Reuters) - La divisione veicoli elettrici dell'azienda cinese Evergrande è ancora alla ricerca di nuovi investitori e che sta tentando di vendere gli asset, e se non dovesse riuscire nell'intento avrebbe problemi a pagare gli stipendi dei dipendenti e coprire altre spese. (Investing.com)

Gli appartamenti costruiti e invenduti potrebbero ospitare almeno 90 milioni di persone, ma una disfatta immobiliare disattiverebbe un motore primario della crescita cinese per almeno due decenni. CC Land Holdings, basata a Chongqing, ha riferito che avrebbe riscattato un bond da 250 milioni in scadenza il 21 ottobre, rivelando di aver venduto 300 milioni di bond a 4 anni. (Gazzetta del Sud)

Riteniamo che il governo cinese abbia, in ogni caso, le capacità per intervenire qualora questo si rivelasse necessario. I mercati finanziari sono stati questa settimana un po’ in agitazione per Evergrande, società immobiliare cinese, esplosa sulla cresta del boom del Dragone. (Startmag Web magazine)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr