Ristrutturazione bagno con Superbonus 110%: gli interventi ammessi

Immobiliare.it News ECONOMIA

E quindi può rivelarsi quindi vantaggioso sfruttarla anche per un particolare ambiente della propria casa: il bagno.

Altre opere che possono rientrare all’interno dell’agevolazione sono l’abbattimento delle barriere architettoniche, la sostituzione degli infissi e la sostituzione della pavimentazione

Il Superbonus 110% vale anche per ristrutturare il proprio bagno?

Gli interventi ammessi. I lavori di ristrutturazione che possono rientrare nel superbonus sono diversi. (Immobiliare.it News)

Su altre fonti

– E’ attivo già da ieri pomeriggio sulla piattaforma Superedi lo sportello Cilas, che consentirà ai professionisti di inoltrare on line, con un notevole snellimento delle procedure, la nuova certificazione di inizio lavori asseverata (Cilas) per i cantieri edili legati al Superbonus. (Livesicilia.it)

L’istante, in particolare, è un soggetto residente all'estero che vuole ristrutturare un fabbricato pericolante composto da due unità collabenti, sprovvisto di Ape. 63/2013) l’Agenzia ricorda che sono ammesse al Superbonus anche le spese per interventi realizzati su immobili che saranno destinati ad abitazione solo al termine dei lavori. (CASA&CLIMA.com)

Sabato 18 Settembre 2021, 16:43 - Ultimo aggiornamento: 17:47. Il Superbonus 110% è valido anche per gli edifici irregolari, con abusi edilizi, ma a precise condizioni. Cos'è il Superbonus 110% e come si ottiene. (ilmessaggero.it)

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha fornito importanti chiarimenti sulla fruizione del Superbonus 110 per edifici con abusi edilizi: in base alle risposte fornite dalla VI Commissione Permanente (Finanze) nella seduta del 15 settembre, a specifica interrogazione quesiti in materia (la n. (PMI.it)

Abusi edilizi. Sugli edifici con abusi edilizi, l’interrogazione chiedeva chiarimenti sulla possibilità di accedere al Superbonus per un condominio insanabile da un punto di vista urbanistico, ma reso alienabile con il ravvedimento dei condomini dopo aver pagato la relativa sanzione prevista dal comune di appartenenza. (Qualenergia.it)

Pertanto, un soggetto che ha già utilizzato l'agevolazione per la riqualificazione energetica di due immobili, non potrà usufruire del Superbonus per interventi di riqualificazione energetica su un altro immobile di cui è comproprietario al 50%. (Lavorincasa.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr