Vaccini over 80 in Lombardia, tutto entro 5 giorni. Dose senza prenotazione per chi non mai ha avuto risposta dal portale Aria

Vaccini over 80 in Lombardia, tutto entro 5 giorni. Dose senza prenotazione per chi non mai ha avuto risposta dal portale Aria
leggo.it INTERNO

Obiettivo: vaccinare quanti più possibile over 80 lombardi entro domenica 11 aprile.

Ma ci sono però anche quelli che non si erano ancora iscritti ad Aria, e per loro invece l'invito è di servirsi del portale delle Poste.

Per «tutti gli over 80 che ancora non hanno aderito lo potranno fare tramite il portale di Poste»

Gli over 80 “dimenticati”, secondo il coordinatore della campagna vaccinale Guido Bertolaso, sono «qualche centinaia». (leggo.it)

Su altri giornali

Sabato 3 aprile, in Lombardia erano state fatte 33.781 dosi, di cui 24.189 di Pfizer, 6.483 di Moderna e 3.109 di AstraZeneca. Ebbene, domenica 28 i numeri erano più che doppi: 19.922 dosi totali somministrate, di cui 10.348 Pfizer, 3.098 Moderna e 6.476 AstraZeneca. (Prima la Martesana)

Sempre dal 7 aprile tutti gli over80 che ancora non hanno aderito potranno farlo tramite il portale di Poste italiane", ha reso noto l'assessorato regionale al Welfare. Prima dose a tutti gli over 80 in Lombardia entro l'11 aprile: servono 33mila vaccini al giorno. (Fanpage.it)

Ultima categoria per dosi somministrate le forze armate Ieri erano state somministrate 1.775.683 dosi di vaccino contro il Covid-19 su 2.061.680 consegnate, pari al 78 per cento del totale. (Fanpage.it)

Vaccini, in Lombardia somministrato il 78% delle dosi consegnate

Per inviare una domanda è possibile scrivere una mail all’indirizzo [email protected] oppure inviare un messaggio whatsapp al numero 338.4646144 “Nella nostra regione – spiega il consigliere regionale Marco Degli Angeli – ci sono ancora evidenti difficoltà: per questo motivo abbiamo deciso di lanciare un servizio per tutti i cittadini che non hanno ancora avuto risposte. (Cremonaoggi)

L’accordo, firmato dal ministero della Salute e dall’Inail, ha stabilito una serie di regole che andranno rispettate. Le aziende, per effettuare la somministrazione, possono ricorrere a strutture sanitarie private, con specifiche convenzioni (Cremonaoggi)

Delle persone con più di 80 anni residenti nelle Rsa il 100% ha ricevuto la prima dose e l’84% anche la seconda. In particolare sono state inoculate 1.362.166 dosi del prodotto di Pfizer, pari al 97% delle dosi consegnate, 321.424 dosi di Astrazeneca (49%) e 102.068 dosi di Moderna (49%). (Cremonaoggi)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr