Due donne per Madrid Popolari alla riconferma (con l'ultradestra di Vox)

Due donne per Madrid Popolari alla riconferma (con l'ultradestra di Vox)
ilGiornale.it ESTERI

Quando la Monasterio gli ha riso in faccia, dicendogli che se l'era inventato, Pablo ha perso la calma, abbandonando il dibattito pubblico in diretta tv

Pablo Iglesias, stella in caduta libera con Podemos, si è impegnato pubblicamente a dipingere Vox come «pericoloso, fascista con idee violente», ma ha sortito l'effetto contrario.

Si è chiusa ieri una delle campagne elettorali tra le peggiori della storia per governare la Comunità di Madrid (ilGiornale.it)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Sarebbe la prima volta in Spagna che questo partito di ultradestra entra in un governo regionale: finora appoggiava esternamente le coalizioni del Pp con Ciudadanos, ma senza posizioni di governo. La speranza è in una rimonta dell’ultim’ora per frenare le destre e l’ingresso di Vox nel parlamento regionale (Il Manifesto)

Gli attacchi a Iglesias sono in parte il motore della strategia della destra. Senza un miracolo, Madrid resterà nelle mani della destra, al governo ininterrottamente dal 1995 (Il Fatto Quotidiano)

Madrid al voto, Ayuso si gioca la sfida con Sanchez

Nei mesi della pandemia di Covid-19, Ayuso aveva guidato il fronte delle regioni che contestavano la linea dura sulle chiusure voluta dal governo. Un risultato deludente potrebbe far rientrare Ayuso nei ranghi, un successo sopra le aspettative le consegnerebbe le chiavi del partito. (AGI - Agenzia Giornalistica Italia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr