Morra accusa il ministero dell’Ambiente e le Prefetture: «Anche lì c’è la mafia». Cingolani e Lamorgese: «Inaccettabile»

Open INTERNO

Per Cingolani, le sue accuse «offendono la credibilità e il lavoro dei dipendenti del Ministero della Transizione ecologica».

Lamorgese: «Chiarisca immediatamente». Anche la ministra dell’Interno Luciana Lamorgese – responsabile del lavoro delle Prefetture – ha parlato rispondendo a quanto detto da Morra

Secondo Morra, quanto scoperto mostra «come la criminalità organizzata non vada ricercata solo nelle periferie e nei posti degradati, ma anche nelle Prefetture e al Ministero dell’Ambiente dove ci sono colletti bianchi che non fanno l’interesse delle comunità». (Open)

La notizia riportata su altri media

Così ieri il presidente della Commissione parlamentare antimafia, Nicola Morra al Polieco, Forum internazionale sull'economia dei rifiuti che si è chiuso a Napoli, a proposito dei traffici illeciti che colpiscono il paese nordafricano. (Il Manifesto)

Quattro le persone coinvolte: due sono ora agli arresti domiciliari, uno ha l’obbligo di dimora e un quarto ha l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria. Quattro persone raggiunte da misure cautelari. (LaPresse)

10 ottobre 2021 a. Neanche per sogno: "Il presidente Morra chiarisca immediatamente sulla base di quali elementi o valutazioni ha reso le sue dichiarazioni. (Liberoquotidiano.it)

Lancia oggi accuse alle Prefetture e alle strutture del Ministero dell'Interno e di altri dicasteri senza fare indicazioni specifiche. Forum Polieco Mafia,Morra:"Troppe volte criminalità organizzata tra colletti bianchi". (Rai News)

Sanno per esempio che per avere fondi del Recovery bisognerà disporre di un gran quantitativo di terreni e basta gettare l'occhio su territori per capire cosa sta accadendo. Ben diceva il presidente Morra, affermando che il crimine è nell'apparato statale deviato" (La Repubblica)

“Sono affermazioni gravissime e inaccettabili in quanto rivolte alle istituzioni impegnate sui territori per garantire legalità e sicurezza al servizio di cittadini”. Ad attaccarre il presidente dell’Antimafia è il ministro all Transizione ecologica, Roberto Cingolani. (Il Fatto di Calabria)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr