Covid, il bollettino di martedì 6 aprile: 354 casi a Milano, (quasi) stabili i ricoveri

Covid, il bollettino di martedì 6 aprile: 354 casi a Milano, (quasi) stabili i ricoveri
MilanoToday.it INTERNO

Il dato, tuttavia, è un 'saldo' tra i nuovi ingressi, le persone che vengono dimesse e quelle che, purtroppo, muoiono.

Sono state trovate altre 841 persone positive al covid in Lombardia nella giornata di martedì 6 aprile, i casi sono emersi analizzando 10.467 tamponi; il rapporto fra test effettuati e nuovi positivi è dell'8.03%.

Tra Milano e hinterland sono state trovate altre 354 persone che hanno contratto il coronavirus. (MilanoToday.it)

Su altri giornali

A fronte di 10.467 tamponi effettuati, sono 841 i nuovi positivi (8%). I dati di oggi:. (MBnews)

Su indicazione dell’assessore al Welfare Letizia Moratti, da mercoledì 7 aprile infatti, gli over 80 che si sono registrati sul portale regionale ma che non hanno ancora ricevuto la convocazione per la vaccinazione, potranno recarsi nei centri vaccinali per ricevere la prima dose. (MonzaToday)

Sabato 10 e domenica 11 aprile, invece, gli over 80 non convocati potranno ricevere la prima dose all’Autodromo Nazionale Monza, presso il Padiglione “Ex Museo”, con ingresso da via Santa Maria alle Selve di Biassono a partire dalle 8. (Il Notiziario)

I ricoveri non diminuiscono, mentre la campagna vaccinale mette lo sprint

Alle ore 12.45 circa sono già stati vaccinati 164 anziani, con nessun over 80 in coda o in attesa. Le vaccinazioni andranno avanti oggi fino alle ore 15.00, così come giovedì e venerdì. (MI-LORENTEGGIO.COM.)

Su indicazione dell’assessore al Welfare Letizia Moratti, da domani infatti, gli over 80 che si sono registrati sul portale regionale ma che non hanno ancora ricevuto la convocazione per la vaccinazione, potranno recarsi nei centri vaccinali per ricevere la prima dose. (Prima Monza)

Il bollettino di martedì 6 aprile segnala che sono 320 i malati con covid ricoverati all’Asst Brianza (venerdì 2 aprile erano 319). Il numero dei pazienti covid ricoverati è pressoché identico; non si registra ancora quella forte diminuzione delle persone che necessitano cure ospedaliere. (MonzaToday)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr