In Campania i positivi al Covid-19 salgono a 5.016 per 7 casi tra Caserta, Salerno e Benevento. Le tabelle

In Campania i positivi al Covid-19 salgono a 5.016 per 7 casi tra Caserta, Salerno e Benevento. Le tabelle
Nuova Irpinia Nuova Irpinia (Interno)

Confermate le multe da 1.000 euro per chi non indossa le mascherine, sono state comminate sanzioni in molte località turistiche.

I casi attualmente positivi, cioé detratti i guariti e i deceduti, sono 401 (+2) contro i 4.509 dall’inizio della pandemia.

Ne parlano anche altri media

Pioggia, vento forte e in alcune zone della città anche grandine, hanno flagellato il capoluogo per circa un'ora. Isolati rovesci o temporali potranno interessare anche le zone centro-meridionali dal pomeriggio, ma in queste zone comunque la probabilità di fenomeni sarà medio-bassa. (la Repubblica)

A causa del forte vento, è stato poi necessario il loro interevento anche per liberare le strade dai rami e mettere in sicurezza gli alberi abbattuti o pericolanti. Interventi anche a Castello di Serravalle, Castel San Pietro Terme, Casalecchio (Bazzanese) per alberi pericolanti. (il Resto del Carlino)

Il fenomeno si è sviluppato a sud est dell’Appennino centrale nell’alta Irpinia nel primo pomeriggio per poi risalire verso nord ovest, investendo Benevento e proseguendo verso la valle Caudina, per poi raggiungere Napoli in serata. (Corriere CE)

Lo rende noto Coldiretti Campania, che tramite le federazioni provinciali di Avellino e Benevento sta monitorando il territorio per comprendere l’entità dei danni. Complice il forte vento, i pezzi di ghiaccio venuti giù dal cielo hanno trinciato qualsiasi cosa si sono trovati davanti, distruggendo e annientando ogni ipotesi di raccolto. (Il Fatto Vesuviano)

il temporale ha portato anche ad una intensa attività elettrica: tuoni e fulmini avvertiti non solo a Napoli ma anche in molte altre zone dell'entroterra Campano. Il meteo nelle scorse ore aveva già avvisato di possibili violenti piovaschi nelle ore serali. (Fanpage.it)

I fenomeni estremi, oltre ad azzerare le produzioni, danneggiano le piante, le strutture, serre e tendoni, con episodi violenti e controversi che si abbattono sulle campagne provocando 3 miliardi di euro di danni in Puglia negli ultimi 10 anni”, afferma Savino Muraglia, presidente di Coldiretti Puglia. (La Gazzetta del Mezzogiorno)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr