Storica apertura di Lapid: Israele-Palestina, sì ai due Stati

Libero Tecnologia ESTERI

Nonostante tutti gli ostacoli la maggior parte degli israeliani sostiene la soluzione dei due Stati e io sono uno di loro. C'è solo una condizione: che il futuro Stato palestinese sia pacifico. Così il premier israeliano Yair Lapid davanti all'assemblea generale dell'Onu ha confermato di essere d'accordo con la soluzione della formazione di due Stati per risolvere il conflitto fra israeliani e palestinesi. (Libero Tecnologia)

Su altri giornali

La maggior parte degli israeliani sostiene una soluzione con due stati, io sono uno di loro, ma il futuro stato palestinese deve essere pacifico. Un accordo con i palestinesi, basato su due stati per due popoli, è la cosa giusta per la sicurezza d'Israele, la sua economia, il futuro dei suoi figli. (ilGiornale.it)

Roma, 23 set. – Il presidente Abu Mazen ha affermato che Israele sta deliberatamente impedendo progressi verso la soluzione a due Stati e non può essere più considerato un partner nel processo di pace, nel corso del suo intervento all’Assemblea generale delle Nazioni Unite. (Agenzia askanews)

In un duro intervento all’Assemblea generale delle Nazioni Unite, il presidente dell’Anp è tornato ad accusare Israele di essere un regime di apartheid. Ma ha accolto con favore il piano proposto dal presidente isrealiano (Open)

23 settembre 2022 (Agenzia Vista) Usa, 23 settembre 2022 Un accordo con i palestinesi, basato su due stati per due popoli, è la cosa giusta per la sicurezza d'Israele, la sua economia, il futuro dei suoi figli. (Liberoquotidiano.it)

Un accordo con i palestinesi fondato su due stati e due popoli è la cosa giusta per la sicurezza e l’economia d’Israele, e per il futuro dei suoi figli, dice Yair Lapid, quando è il suo turno al leggio dell’Assemblea generale. (ugotramballi.blog.ilsole24ore.com)

Non crede nella pace ma vuole imporre lo status quo con la forza. Lo ha detto il presidente dell’Autorità nazionale palestinese (Anp) Abu Mazen all’Assemblea generale delle Nazioni Unite. (Il Fatto Quotidiano)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr