Il mercato immobiliare si rimette in moto. Tutti i dati sul Piemonte

La Sentinella del Canavese ECONOMIA

In Piemonte il calo delle quotazioni degli immobili durante la pandemia è più uniforme, ma particolarmente pronunciato a Novara, Cuneo e Alessandria.

Tuttavia c'è una diffusa consapevolezza che difficilmente i valori degli immobili potranno arrivare alle cifre registrate qualche anno fa.

Nel capoluogo piemontese, rispetto all’anno della pandemia, le abitazioni costano mediamente oggi 350 euro in meno (sempre al metro quadro). (La Sentinella del Canavese)

Su altri media

Per quanto riguarda il comparto terziario – commerciale, nel primo trimestre 2021 si registra una espansione del 51,3% delle compravendite In salita anche gli scambi dei depositi pertinenziali (cantine e soffitte), con volumi di compravendita quasi raddoppiati rispetto al primo trimestre 2020. (InvestireOggi.it)

La regione che ha fatto segnare un aumento minore tra il I e II semestre 2020 è la Toscana con un +40,6%. Autore: Redazione. I dati statistici sulle compravendite immobiliari 2020 del Consiglio Nazionale del Notariato confermano il calo dell’8,2% delle transazioni rispetto al 2019. (idealista.it/news)

Tuttavia c'è una diffusa consapevolezza che difficilmente i valori degli immobili potranno arrivare alle cifre registrate qualche anno fa. (La Gazzetta di Mantova)

primo trimestre 2021: volano le compravendite

Il mercato immobiliare palermitano ha archiviato il 2020 con un segno meno, sia per quanto riguarda l’andamento dei prezzi, sia per il numero delle compravendite effettuate. Chi cerca la prima casa richiede sempre più spazi esterni non facili da trovare (MutuiOnline.it)

Il ribasso tocca in maniera piuttosto omogenea tutta l’Italia, con tassi compresi tra il -16,7% del Nord Ovest e il -11,3% del Sud. Seguono il Nord Ovest (-9) e il Centro, che ha resistito meglio allo shock (-3,8%). (Il Fatto Quotidiano)

Crescono anche le compravendite di depositi commerciali e autorimesse (+61,6%), capannoni e industrie (+43,6%) e il settore produttivo agricolo (+53,2%) Inoltre continua il trend che ha già caratterizzato la chiusura del 2020: la crescita è più evidente soprattutto nei comuni minori, con un +43,3% rispetto al primo trimestre 2020; nei capoluoghi i volumi aumentano invece del 30% circa. (Immobiliare.it News)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr