Roma, il figlio d'arte saluta e se ne va in Francia

Sportevai.it SPORT

NUOVA AVVENTURA - Questa volta la destinazione del giovane Kluivert sembra essere la Ligue 1.

FIGLIO D'ARTE - Lo avrete capito, stiamo parlando dell'olandese classe '99 Justin Kluivert, figlio di Patrick Kluivert.

In due stagioni collezionò 69 presenze (9 gol e 10 assist), ma la scintilla, l'innamoramento reciproco, proprio non scattò.

Stesso sangue, ma non lo stesso fisico e lo stesso talento.

La Roma ha praticamente già in tasca l'accordo con il Nizza per il prestito con diritto di riscatto

(Sportevai.it)

Su altri giornali

Erano passati infatti 184 giorni dall’ultima volta che Dzeko aveva indossato la fascia al braccio. Nell’amichevole contro la Ternana, Edin Dzeko è tornato a indossare la fascia di capitano della Roma 184 giorni dopo l’ultima volta. (tuttocalcionews)

Jose Mourinho, 58 anni, è stato esonerato dal Tottenham dopo la stagione di Premier League, avendo saltato sia la Champions League che l’Europa League. Secondo L’indipendente Da quando è arrivato alla Roma, Mourinho si è concentrato principalmente sulla difesa e sul recupero dei palloni (TecnoSuper.net)

Scrive Gazzetta: "Tutto questo, però,. Nel senso che il giocatore, per i giallorossi, potrebbe anche partire. (ilBianconero)

Insomma si preannuncia una stagione di divertimento: ‘Mou’ntagne russe, il luna park Roma è già Special La Roma proverà ad esprimersi al meglio e le premesse sono sicuramente positive: lo Special One si è sempre esaltano con gli esterni d’attacco e nella Roma rappresentano un punto di forza. (CalcioWeb)

Se dovessi fare una scelta più punti perché così siamo contenti tutti, dal gruppo ai tifosi In queste amichevoli sarò io il capitano, poi vedremo a Casteldebole . (Calcio In Pillole)

Un incontro amichevole, senza tornare al passato xhe li ha resi protagonisti di una storia controversa. Mourinho infatti proprio per via delle decisioni arbitrali di un Inter-Sampdoria 0-0 del 20 febbraio 2010 era finito sulle prime pagine di tutti i giornali per il famoso gesto delle manette per sottolineare gli errori dell’arbitro di Terni (Retesport)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr