Draghi strattonerà Turchia, Egitto, Cina e Russia in Libia?

Draghi strattonerà Turchia, Egitto, Cina e Russia in Libia?
Startmag Web magazine INTERNO

IL PUNTO DELL’ISPI SULLA LIBIA. Il viaggio di Draghi è avvenuto in una fase delicata per la Libia.

La visita di Draghi in Libia: gli obiettivi politici, le speranze geopolitiche e le prospettive economiche.

Fatti, commenti e analisi di Sole 24 Ore, Corriere della Sera, Limes e Ispi. Che cosa cambierà per l’Italia in Libia dopo la visita di Draghi a Tripoli?

Draghi si è anche congratulato per l’attività della Guardia Costiera libica, esprimendo “soddisfazione per quel che la Libia fa nei salvataggi”. (Startmag Web magazine)

Ne parlano anche altri media

Per furbizia o per sfinimento, o forse perché questa volta la mediazione dell’Onu ha funzionato, la Libia si è dotata il 10 marzo scorso del suo primo governo unitario dalla guerra del 2011. Dietro al governo unitario covano le tradizionali rivalità, vecchie ambizioni e avidità finanziarie che hanno tenuto banco nell’ultimo decennio di caos e di guerre (Corriere della Sera)

Solo che in questo caso sono chiarissimi gli autori di questo “problema”: Libia, Europa, Italia e la nuova spinta di Mario Draghi. Ogni volta è stupefacente: negare la realtà di fronte ai microfoni della stampa internazionale deve essere il risultato di un corso speciale che viene inoculato ai nostri rappresentanti. (left)

Il premier ringrazia i marinai di Tripoli per i salvataggi di migranti e così dichiara il Paese «porto sicuro» rimediando agli errori dei giallorossi che hanno agevolato i turchi. Ripartono i progetti decisi da Silvio Berlusconi. (La Verità)

La visita di Stato/ Il dialogo con la Libia che parla francese

Ieri la visita di Draghi ha riaffermato il ruolo storico di Roma nel Paese che viene fuori da anni di guerra civile, ed in qualche modo il presidente del Consiglio è stato un’apripista a livello di Unione Europea. (Corriere della Sera)

E la scelta è ricaduta sulla Libia, a conferma di quanto questo Paese sia strategico per l’Italia. La rinascita dell’aeroporto della capitale dovrebbe essere affidata a un consorzio di aziende italiane (L'Eco di Bergamo)

7 Aprile 2021. (Lettura 4 minuti). . . . È la prima visita di Stato che Mario Draghi effettua da quando è stato nominato primo ministro: basterebbe già solo questo elemento a sottolineare l’importanza cruciale che il premier italiano ascrive al dossier libico. (Il Messaggero)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr