Ismea: dal 9 giugno parte l'edizione 2021 della Banca nazionale delle Terre Agricole

Ismea: dal 9 giugno parte l'edizione 2021 della Banca nazionale delle Terre Agricole
Ruminantia ECONOMIA

Sul sito http://www.ismea.it/banca-delle-terre è possibile consultare le modalità di partecipazione, le caratteristiche dei terreni e inviare le manifestazioni di interesse

“Gli andamenti demografici degli ultimi decenni – ha detto il Presidente di Ismea Enrico Corali – evidenziano una crescita costante della popolazione mondiale.

Pensando a questi bisogni futuri che saremo chiamati a gestire, Banca delle Terre è un progetto lungimirante, prezioso e necessario che rimette in circolo terreni produttivi”. (Ruminantia)

La notizia riportata su altre testate

Pensando a questi bisogni futuri che saremo chiamati a gestire, Banca delle Terre è un progetto lungimirante, prezioso e necessario che rimette in circolo terreni produttivi”. "Il settore agricolo e, in primis, la disponibilità di superfici coltivabili, è destinato a diventare sempre più centrale nell’economia mondiale. (Adnkronos)

Ismea e Ministero delle Politiche agricole hanno annunciato oggi l'avvio della procedura di vendita del quarto lotto dei terreni della Banca nazionale delle Terre Agricole, costituito da oltre 16 mila ettari di terreni, per un totale di 624 aziende agricole potenziali. (Freshplaza.it)

E’ un progetto che permette di riscoprire il valore della terra con elementi nuovi, come l’innovazione, la sensoristica, la riduzione dell’impronta ambientale sulle produzioni e delle emissioni. (Tuscia Web)

Confagricoltura Taranto: lotta alla Xylella, anche enti pubblici e Forze Armate rispettino l’obbligo a tenere puliti i terreni

Sono i numeri del quarto lotto della Banca nazionale delle Terre Agricole, attualmente alimentata da terreni agricoli derivanti dalle operazioni fondiarie di Ismea, che parte a giorni. Dei 624 terreni in vendita dal 9 giugno, 335 sono al primo tentativo di vendita, 93 al secondo tentativo, 115 al terzo e 81 al quarto. (La Sicilia)

È possibile consultare tutti i terreni su La provincia con più terreni a disposizione è quella di(506,5 ettari), seguita da(246 ha) e(413 ha). Con la “Banca nazionale delle Terre Agricole”, istituita nel 2016, vengono messi a disposizione oltre 16mila ettari, 624 aziende agricole, il 70% al Sud. (brindisilibera.it)

Se non ci sarà una rapida pulizia dei terreni pubblici, l’area di Taranto può diventare un trampolino per il vettore della Xylella verso il centro-nord della regione Per Confagricoltura Taranto la lotta e il contenimento alla Xylella fastidiosa riguarda tutti, anche gli enti pubblici che detengono aree nelle zone coinvolte e di contenimento. (Tarantini Time)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr