L’India riaccende la passione per un classico inglese | BSA era “scomparsa dal 1960

QuattroMania ECONOMIA

Era il 1938 quando BSA presentò la prima Gold Star.

Ti potrebbe interessare anche -> Sons of Anarchy è la serie preferita degli Harleisti. Arriverà in Europa?

Era il 1938 quando la casa britannica BSA mise in produzione una delle sue motociclette più vincenti.

Vediamo se l’erede della GS, uscita di produzione nel lontano 1963, sa tenere fede al nome che porta.

Per fortuna, almeno i fans della britannica BSA stanno per ricevere un motivo per gioire dopo che la casa indiana Mahindra ha annunciato ufficialmente il ritorno della Gold Star. (QuattroMania)

Ne parlano anche altri giornali

La nuova Gold Star sarà disponibile nelle colorazioni Insignia Red, Dawn Silver, Midnight Black, Highland Green and Silver Sheen, ma non si conosce ancora il prezzo di vendita. La nuova moto incorpora il DNA di BSA e rimane una Gold Star fedele al suo lignaggio”. (Moto.it)

Il nuovo modello, infatti, è spinto da un motore monocilindrico di 650 cc, con distribuzione a doppio albero a camme in testa, 4 valvole e raffreddamento a liquido E questo è esattamente il tipo di motore che guida la nuova Gold Star 2022. (Motociclismo.it)

Se ne parla da un po', ma finalmente ora le indiscrezioni diventano certezze: BSA, il leggendario marchio britannico BSA è pronto a tornare sul mercato e nel weekend ha svelato la sua prima novità del nuovo corso, la BSA Gold Star 650. (GPOne.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr