Bancomat, i prelievi allo sportello non aumentano

Wall Street Italia ECONOMIA

Le commissioni per le operazioni al bancomat non aumenteranno. L’Antitrust ha sonoramente bocciato la proposta della società Bancomat S.p.A., che prevedeva una rimodulazione dei costi per le operazioni effettuate presso gli sportelli automatici. Il progetto, presentato nel corso del mese di ottobre 2020, ipotizzava, sostanzialmente, una vera e propria riforma dei prelievi effettuali presso gli sportelli Atm. (Wall Street Italia)

La notizia riportata su altri media

In Italia per 4 milioni di persone prelevare contanti è un'impresa Perché vivono lontano dalle banche. Negli ultimi giorni anche i non addetti ai lavori hanno imparato a familiarizzare con due sigle: Mif e Daf. (Wired Italia)

L’Antitrust ha bloccato la riforma delle commissioni presentata dal consorzio Bancomat, una società partecipata che riunisce 122 banche italiane e che gestisce i circuiti di prelievo contanti e di pagamento più diffusi in Italia. (InvestireOggi.it)

Era stata presentata dalla società Bancomat S.p.A. Dopo oltre due anni di riflessione, l’authority ha deciso di lasciare le cose come stanno per i clienti delle banche italiane. (InvestireOggi.it)

Si prevedeva una fine del 2022 con molti cambiamenti per il circuito Bancomat, ma a quanto pare non sarà così: nel giro di una settimana, infatti, due grosse novità per chi usa le carte di questo circuito per pagare e per prelevare denaro contante sono state, almeno momentaneamente, congelate. (Libero Tecnologia)

L'Auntitrust ieri ha chiuso l'istruttoria sul consorzio Bancomat, relativa alla modifica del modello di remunerazione dei prelievi in circolarità da ATM, cioè quelli effettuati presso altra banca rispetto a quella che ha emesso la carta. (ilmessaggero.it)

Nella riforma proposta dal consorzio bancomat sarebbe la filiale in cui avviene il prelievo di contante a decidere se e quale tariffa applicare al cliente con un massimo di 1,5 euro. (Il Fatto Quotidiano)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr