Perugia, il mistero dell'ex calciatore trovato morto in un fosso. Indagata una trans

Perugia, il mistero dell'ex calciatore trovato morto in un fosso. Indagata una trans
la Repubblica INTERNO

Indagata una trans di Antioco Fois. Il luogo del ritrovamento del corpo di Samuele De Paoli, 22 anni, a Sant'Andrea delle Fratte, alla periferia di Perugia. Il corpo del 22enne Samuele De Paoli è stato visto da un uomo che faceva jogging nella periferia della città.

Con 'Patrizia' il ragazzo avrebbe avuto una colluttazione subito dopo un rapporto sessuale ma quando lo ha lasciato lui era ancora vivo

Perugia, il mistero dell'ex calciatore trovato morto in un fosso. (la Repubblica)

Ne parlano anche altre testate

Morte di Samuele, fermato un trans, è stato immortalato da una telecamera. Un transessuale di origine brasiliana è stato interrogato dagli inquirenti in questura. E’ stato immortalato da una telecamera di sorveglianza mentre saliva sulla vettura della vittima, martedì sera. (Bastia Oggi)

L’area in cui è stato rinvenuto il cadavere è spesso utilizzata per appartarsi e consumare rapporti sessuali a pagamento. Sarebbero ad una svolta le indagini per la morte di Samuele De Paoli, il 22enne di Bastia Umbra, trovato morto in un fosso a Sant’Andrea delle Fratte a Perugia, nella mattinata del 28 aprile. (www.quotidianodellumbria.it)

Secondo la sua versione avrebbe impiegato tutta la forza necessaria a difendersi dalla furia del ragazzo. (Umbria Journal il sito degli umbri)

Giovane morto nel fango, trans sotto indagine per omicidio

Lei e il figlio maggiore sono arrivati in questura poco prima di mezzogiorno. Dalle telecamere di sicurezza di via Sandro Penna si vede infatti che nell’auto della giovane vittima sale qualcuno. (Corriere dell'Umbria)

Giovane trovato morto nudo in un fosso. Biscotti replica alle dichiarazioni di Francesco Gatti, che assiste il trans di 43 anni indagato per omicidio preterintenzionale. (Corriere dell'Umbria)

Stando alle prime informazioni i due non avrebbero consumato stupefacenti insieme ma "Patrizia" ha dichiarato di aver notato che il 22enne era un po' agitato. La transessuale - difesa dall’avvocato Francesco Gatti - ha dichiarato che c’è stata una colluttazione a causa della prestazione sessuale, pagata trenta euro e avvenuta dentro la vettura. (LA NAZIONE)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr