Il Csm e le nomine della magistratura: “Morlini sospeso per un anno e sei mesi”

Il Csm e le nomine della magistratura: “Morlini sospeso per un anno e sei mesi”
Reggionline INTERNO

Quello davanti al Csm è un procedimento disciplinare che coinvolge altri quattro ex consiglieri.

Così alle 20.20 il collegio del Csm nei confronti di Gianluigi Morlini, al termine di una lunghissima giornata d’attesa.

– “Sospeso da tutte le funzioni per un anno e sei mesi”.

Morlini, mai indagato, a giugno 2020 si è dimesso dall’Associazione nazionale magistrati dicendo che la scelta non era legata alla vicenda Palamara. (Reggionline)

Su altre testate

Il Tribunale delle toghe condanna tutti i cinque ex consiglieri che parteciparono a quell’incontro con Palamara e i parlamentari Luca Lotti e Cosimo Ferri . A quasi un anno di distanza dalla clamorosa sentenza con cui è stato radiato dalla magistratura Luca Palamara, la Sezione disciplinare del Csm chiude il cerchio sulla famosa riunione notturna all’hotel Champagne del 9 maggio del 2019 sulla nomina del procuratore di Roma. (Gazzetta del Sud - Edizione Calabria)

Il tutto a quasi un anno di distanza dalla clamorosa sentenza con cui è stato radiato dalla magistratura Luca Palamara, la Sezione disciplinare del Csm chiude il cerchio sulla famosa riunione notturna all’hotel Champagne del 9 maggio del 2019 sulla nomina del procuratore di Roma. (Telemia)

Ora la sentenza presenta il conto ai cinque consiglieri che trafficavano e discutevano di cariche, ma ancora una volta le sanzioni paiono poca cosa rispetto ad un andazzo generale che coinvolgeva - e probabilmente coinvolge ancora oggi - un po' tutti. (ilGiornale.it)

Csm sospende i cinque ex consiglieri che hanno partecipato all'incontro con Palamara

La pubblica accusa rappresentata dall’ avvocato generale della Procura Generale della Corte di Cassazione Pietro Gaeta e il sostituto pg Simone Perelli, aveva richiesto una condanna un poco più pesante. (CORRIERE DEL GIORNO)

La massima sanzione il Csm l’ha inflitta quasi un anno fa a Luca Palamara, oggi radiato dall’ordine giudiziario con sentenza definitiva della Corte di Cassazione. Luca Lotti perché imputato nel processo Consip e Luca Palamara perché indagato nell’inchiesta, poi finita a Perugia, sui suoi rapporti con l’imprenditore e lobbista Fabrizio Centofanti (Velvet Mag)

L’avvocato generale Pietro Gaeta e il sostituto pg Simone Perelli hanno chiesto al Csm di essere più severo con Spina, Morlini e Lepri. La gravità della sospensione è seconda solo alla rimozione dall’ordine giudiziario, che è stata inflitta quasi un anno fa a Palamara. (Antimafia Duemila)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr