Caltagirone si muove su Mediobanca con occhio a Trieste, il mercato apprezza Da Investing.com

Caltagirone si muove su Mediobanca con occhio a Trieste, il mercato apprezza Da Investing.com
Investing.com ECONOMIA

A fine luglio, potrebbero essere avviati i lavori per il rinnovo della lista del cda del Leone triestino e, secondo alcuni operatori sentiti da Investing.com, questi movimenti su Piazzetta Cuccia potrebbero delineare uno scontro per la maggioranza in consiglio o, diversamente, una convergenza di forze tra due dei più potenti imprenditori italiani

Di Alessandro Albano. Investing.com - Il titolo di Piazzetta Cuccia (MI: ) scambia in positivo mercoledì (+1,5% a 9,682 euro) dopo che il costruttore romano Francesco Gaetano Caltagirone ha prenotato una quota di circa il 5% nell'azionariato della banca, come rilevato da un documento Consob martedì. (Investing.com)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Col titolo in rialzo del 2% a 9,47 euro la capitalizzazione della banca, primo azionista delle Generali, si attesta a 8,64 miliardi di euro. Bene anche Generali (+1,71% a 16,67 euro) di cui Caltagirone controlla già il 5,6%, che va a sommarsi alla percentuale sulla partecipazione di Mediobanca nel leone di Trieste (12,93%). (Antimafia Duemila)

Tuttavia, le opzioni put con scadenza 16 luglio per lo 0,113% sono state esercitate e, unite a qualche acquisto sul mercato, hanno portato la partecipazione in azioni di Caltagirone al 3%. Stando a quando reso noto ieri dall'Autorita', l'imprenditore romano deteneva il 2,88% dell'istituto di Piazzetta Cuccia in azioni e altre opzioni per una partecipazione complessiva di circa il 5%. (Il Sole 24 ORE)

Secondo il Sole 24 Ore, le dinamiche di rafforzamento non possono essere considerate casuali e Caltagirone e Del Vecchio potrebbero realizzare una sorta di minoranza di blocco in Mediobanca La Repubblica riporta che i due imprenditori non si coordinano tra di loro e non agiscono di concerto. (Il Cittadino on line)

Generali, Mediobanca vede migliorare l'indice di solvibilità più di quanto sconta il consenso

REUTERS/Flavio Lo Scalzo. MILANO (Reuters) - Francesco Gaetano Caltagirone ha portato la sua partecipazione in Mediobanca (MI: ) al 3,003%, quota leggermente superiore al 2,88% dichiarata ieri. Il logo Mediobanca presso la sede centrale del gruppo a Milano. (Investing.com)

Dopo il blitz che ha portato Francesco Gaetano Caltagirone a salire al 3% del capitale di Mediobanca, con la possibilità di salire al 5% dopo l’estate in caso di esercizio di opzioni put, continuano a rincorrersi i rumor sulle potenziali ripercussioni che potrebbero esserci sulla governance di Generali, di cui lo stesso Caltagirone è lo stesso azionista con il 5,60% del capitale, dietro proprio a Mediobanca (12,93% del capitale). (Il Cittadino on line)

Intanto Generali ha presentato le stime del consenso degli analisti, compilato dalla società, per il primo semestre 2021. Mediobanca sul titolo Generali, in calo dello 0,27% a 16,745 euro al momento in borsa, ha un rating neutral e un target price a 18,50 euro (Notizie - MSN Italia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr