Cagliari, ristoratori e partite Iva invadono piazza Garibaldi: "Stremati e affamati dal Covid, vogliamo riaprire"

Cagliari, ristoratori e partite Iva invadono piazza Garibaldi: Stremati e affamati dal Covid, vogliamo riaprire
Casteddu Online INTERNO

Ma la scena principale è tutta per loro, i lavoratori “Fermi e stremati dal Coronavirus”.

Un solo grido, “basta, vogliamo riaprire”.

L’evento organizzato con un tam tam su Facebook da Fabio Macciò ha richiamato decine di persone, arrivate da tutta la Sardegna.

I ristoratori, le partite Iva, i baristi e i giostrai invadono piazza Garibaldi a Cagliari.

Una protesta lunga, durata tutta la mattina, in una Cagliari in zona arancione con lo “spettro” della zona rossa dietro l’angolo

(Casteddu Online)

Su altre fonti

I malviventi, dopo aver rotto il finestrino “con una pietra di due chili”, hanno fatto man bassa di quello che hanno trovato. Sono andata a fare una passeggiata in spiaggia con mia figlia e, quando siamo tornate all’automobile, l’abbiamo trovata svaligiata. (Casteddu Online)

Il giovanissimo ha frenato ed è caduto per terra, andando a sbattere contro l’automobile. Sul posto la polizia Locale per i rilievi di legge e regolare la circolazione stradale (Casteddu Online)

Dei 47.630 casi positivi complessivamente accertati, 12.121 (+76) sono stati rilevati nella Città Metropolitana di Cagliari, 7.309 (+30) nel Sud Sardegna, 4.081 (+38) a Oristano, 9.375 (+48) a Nuoro, 14.744 (+71) a Sassari I pazienti attualmente ricoverati in ospedale sono 294 (-3), mentre restano 47 quelli in terapia intensiva. (Adnkronos)

Cagliari, alcuni casi di Covid: il sindaco chiude una scuola

Diversi i settori rappresentati: dai lavoratori della montagna, arrivati dal Trentino, dalla Valle d’Aosta e dall’Abruzzo, fino a quelli del comparto matrimoni con alcune wedding planner che hanno manifestato vestite da sposa. (LaPresse)

Sul territorio, dei 47.630 casi di positività complessivamente accertati, 12.121 (+76) sono stati rilevati nella Città Metropolitana di Cagliari, 7.309 (+30) nel Sud Sardegna, 4.081 (+38) a Oristano, 9.375 (+48) a Nuoro, 14.744 (+71) a Sassari Con le cinque nuove vittime, da marzo 2020 il coronavirus ha ucciso in Sardegna 1.250 persone. (SardiniaPost)

Il sindaco Paolo Truzzu ha disposto, temporaneamente e in via precauzionale in attesa delle indagini epidemiologiche, sino al giorno 9 aprile 2021 compreso, la chiusura della scuoladi via Castiglione (La Nuova Sardegna)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr